S. Teresa. Ponte Agrò, i sottoservizi saranno spostati sul ponte Fs. Ma ci vorranno altri due mesi di tempo

S. Teresa. Ponte Agrò, i sottoservizi saranno spostati sul ponte Fs. Ma ci vorranno altri due mesi di tempo

S. TERESA - C'è l'accordo tra le parti per lo spostamento dei sottoservizi prima di poter iniziare i lavori di demolizione e ricostruzione del ponte Agrò. Stamattina, a seguito dell’incontro di ieri in Prefettura, tutti gli enti preposti hanno effettuato un sopralluogo per comprendere la fattibilità tecnica dell'intervento.

Erano presenti i rappresentanti di Telecom, Enel, Ferrovie e Anas, titolare dell’appalto di demolizione e ricostruzione del ponte Agrò. "Insieme al collega sindaco di Sant’Alessio - ha spiegato il primo cittadino di S. Teresa - abbiamo rappresentato la necessità di intervenire nell’immediato per poter dare il via ai lavori. Grazie alla disponibilità di Rfi, i cavi che attualmente si trovano sul ponte Anas, che dovrà essere demolito, potranno essere spostati lungo il ponte della ferrovia così da accorciare notevolmente i tempi". Presumibilmente in due mesi sia Enel che Telecom contano di completare i lavori di spostamento dei cavi e quindi di poter consentire ad Anas di firmare il contratto con la ditta aggiudicataria degli interventi di ricostruzione del ponte. "Tralasciamo il tempo perso - ha concluso Lo Giudice - adesso bisogna recuperare e anche in fretta e sono certo che queste due giornate siano state fondamentali per sbloccare questa situazione assurda che si era venuta a creare".

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice WZ5 qui sotto: