Lega, nuove adesioni in provincia di Messina. Nominati i commissari a Mandanici e Itala-Scaletta

Lega, nuove adesioni in provincia di Messina. Nominati i commissari a Mandanici e Itala-Scaletta

La Lega continua a radicarsi in provincia di Messina. Altri tre consiglieri comunali hanno ufficializzato la loro adesione al partito di Matteo Salvini. Si tratta di Lino Monea di Francavilla, Adelaide Puglia di Gioiosa Marea e Bianca Masi di Piraino.

Nel caso di Monea (già sindaco di Francavilla ed ex presidente del Consiglio provinciale) si tratta di una conferma di adesione al progetto. Il passaggio è stato formalizzato in occasione di un incontro con il coordinatore provinciale Matteo Francilia, il deputato regionale Antonio Catalfamo, neo capogruppo della Lega Sicilia all’Ars, e il responsabile regionale Enti locali e assessore del Comune di Catania, Fabio Cantarella (nella foto). Presenti anche i commissari cittadini dalla provincia. “Abbiamo fatto il punto - ha spiegato Francilia, sindaco di Furci - rispetto alle prossime scadenze elettorali che vedrà sicuramente protagonista il nostro partito in parecchi comuni chiamati al voto a partire dai Comuni di Milazzo e Barcellona. Nei prossimi giorni incontreremo tutti gli amministratori locali, con in testa i nostri consiglieri comunali che stanno facendo tutti un ottimo lavoro negli interessi delle loro rispettive comunità. Programmeremo inoltre altre iniziative insieme ai nostri dirigenti di partito e militanti per dare un contributo concreto a livello provinciale e a tutta la Sicilia attraverso la costituzione dei Dipartimenti”. Intanto la Lega continua a strutturarsi comune per comune con la costituzione di nuove sezioni di partito e la nomina dei rispettivi commissari. Gli ultimi, in ordine di tempo, sono Fulvio Pellegrino a Lipari, Giorgio Scarcella a Patti, Angelo Ciatto a Mandanici e Salvatore Di Ciuccio a Itala e Scaletta. “Ci lasciamo alle spalle i pregiudizi e le critiche a base di odio - ha aggiunto il capogruppo all’Ars Catalfamo - continueremo con il nostro stile, con il nostro lavoro e con l’ascolto del territorio”.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice MX3 qui sotto: