Colpaccio dell'Amando Volley. Le santateresine espugnano Chieti

Colpaccio dell'Amando Volley. Le santateresine espugnano Chieti

L’Amando Volley S. Teresa scende nell’infermo e poi sale in paradiso. Dopo una gara al cardiopalmo, sotto di due set, con un tie break infinito, le ragazze di mister Jimenez riescono a sbancare Chieti e ad acciuffare la momentanea terza piazza in classifica in attesa del match di oggi pomeriggio (ore 18.00) tra Altino e Arzano.

Finalmente le biancoazzurre riescono ad imporsi anche in trasferta e soprattutto contro un avversario ostico che tra le mura amiche ancora era imbattuto. Ed è proprio l’Amando a rovinare la festa delle abruzzesi sicure di vincere dopo essersi aggiudicato i primi due parziali. Tra le locali assente Monica Lestini per fastidi muscolari. Mister Nibbio inserisce Giroldi in regia e Gotti opposta, Galiero e Spadoni centrali, Di Tonto e D'Angelo schiacciatrici, Torrese libero. Jimenez schiera Bertiglia opposto, Agostinetto al palleggio, Albano e Mercieca al centro, Iannone e Marino schiacciatrici, Rinaldi libero.

L’avvio delle siciliane è subito in salita (5-1). Poi pian piano le ospiti iniziano a carburare e ad attuare il sorpasso (17-21). Poi, improvvisamente l’Amando si spegne e le chietine recuperano e chiudono 25-22.

Nel successivo parziale le padroni di casa camminano a braccetto con le messinesi fino al 6-6. Dopo è allungo (18-11). Jimenez prova la carta Ferrarini ma è il team di Chieti a portarsi sul 2 a 0. Nel terzo set sul 10-9 le neroverdi subiscono il ritorno delle avversarie che sorpassano e si aggiudicano il parziale 16-25. Nel quarto set le ospiti risucchiano i cinque punti (6-1) di vantaggio delle locali ma poi il Chieti riacciuffa e supera le joniche (15-10). Jimenez rispolvera Ferrarini. Le santateresine bloccano gli attacchi di Chieti portandolo al tie break. Adesso l’Amando fa paura. Infatti, l’avvio della squadra del presidente Lama è impressionante (1-7) ma alcuni errori e qualche disattenzione provocano il ritorno delle locali. Ma è il roster di Jimenez a crederci di più.

“Dal terzo set in poi - commenta mister Jimenez - si è vista una squadra con la voglia di vincere, con la voglia di dimostrare che sappiamo esprimere un bel gioco altamente efficace. Nel quinto set entrambe le squadre potevano vincere. Brave le ragazze a non mollare”.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice 4SB qui sotto:

Ultime Notizie

Dalla Sicilia