Furci Siculo, volontari ed i ragazzi del servizio civile hanno pulito la spiaggia dopo la violenta mareggiata

Furci Siculo, volontari ed i ragazzi del servizio civile hanno pulito la spiaggia dopo la violenta mareggiata

FURCI SICULO - Il mare sporca, i giovani puliscono. Ieri mattina i ragazzi del servizio civile, volontari, amministratori comunali e le associazioni del territorio hanno formato una corposa squadra per la pulizia della spiaggia. L’arenile difatti era tutto un ammasso di rifiuti, dopo le mareggiate dei giorni scorsi, ed i volontari hanno riempito sacchi di plastica, pezzi di legno, ferro e bottiglie varie.

L’avvenimento è capitato nella "Settimana Europea Riduzione Rifiuti", un appuntamento importante con l’ambiente perchè coinvolge le Amministrazioni comunali, associazioni, scuole, imprese e volontari: tutti insieme per agire in sinergia per contrastare il fenomeno dell’inquinamento ambientale e mettere in atto azioni volte a ridurre i rifiuti prodotti. “Ieri prima tappa in spiaggia - ha dichiarato l’assessore Giovanni Catania - per una passeggiata ecologica mirata alla pulizia dell'arenile. Ed abbiamo raccolto tanti sacchi di rifiuti”. Anche quest'anno , dopo il successo della scorsa edizione , l’Amministrazione comunale di Furci Siculo ha promosso una serie di iniziative, in collaborazione con il Dipartimento Regionale Acqua e Rifiuti , con le istituzioni e le associazioni operanti nel territorio. “Nella settimana a venire, e comunque fino al 24 novembre – ha dichiarato il sindaco Matteo Francilia - a Furci si alterneranno passeggiate ecologiche , incontri con mamme virtuose che condivideranno le loro esperienze riguardo all’uso di pannolini per bambini lavabili, e poi iniziative per ridurre il consumo di bottiglie di plastica con l’apertura della "Casa dell’Acqua" , ed anche incontri informativi con esperti ambientali sul compostaggio domestico (visto come azione principale di riduzione dei rifiuti), riflessioni sui rischi connessi all’amianto, laboratori di riciclo creativo”. Si tratta di un ricco calendario di appuntamenti che sicuramente coinvolgerà l’intera popolazione.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice FI0 qui sotto: