Saglimbeni spinge la Jonica al successo. Battuto il Misterbianco

Saglimbeni spinge la Jonica al successo. Battuto il Misterbianco

La Jonica sbanca Misterbianco e continua a mantenere salda la posizione di vice capolista alle spalle dell’Aci S.Antonio, vittorioso nel derby con il Real Aci. Costantino si affida all'inedito 3-5-2 con Ferraro, Cardia e Ninkovinc in mezzo al campo, mentre a scardinare la difesa etnea c’è Ortinz e Saglimbeni. I giallorossi hanno tutta l’intenzione di fare un blitz, ma inizialmente trovano tanti ostacoli.

Al 12’ c’è l’infortunio di Giannetto. Entra Longo. Le corsie dell’infermeria della Jonica continuano ad avere ospiti. Il Misterbianco, però, è cinico e da un’accelerazione nasce il vantaggio di Catania. I locali provano a mettere kappaò gli avversari: Finocchiario (sugli sviluppi di un calcio d’angolo) non è perfetto nel suo colpo di testa. Esce di poco fuori.

La squadra di Costantino ha subito un sussulto d’orgoglio: Cardia fa viaggiare Saglimbeni, lungo la fascia che dopo essersi liberato del suo diretto avversario prova a battere Rovasco. Palla sulla traversa, Ortiz riprende e realizza. Siamo sull’1-1. Saglimbeni è scatenato e la Jonica decolla. C’è ancora il suo zampino sulla rete di Lucero. L’attaccante santateresino è bravo a mettere dalla linea di fondo un preciso cross per il difensore argentino. L’impatto di testa è perfetto. Si va negli spogliatoi sull’1-2. Al rientro, Misterbianco in difficoltà. Al 53’, c’è l’espulsione di Tola (doppia ammonizione) che rovina una possibile rimonta dei catanesi. La Jonica ha più gamba. E’ Rovasco a tenere a galla la sua squadra sulle conclusione di Ninkovic.

La prima indirizzata nel set, la seconda è un rasotera. Ci prova Saglimbeni a firmare il tabellino dei marcatori., ma la sua semi rovesciata si perde sul fondo. Il gol che mette fine alle ostilità arriva al 73’ : Ortiz si incunea in area (su suggerimento di Cardia) e batte Rovasco in uscita. Nel finale il Misterbianco potrebbe dimezzare lo svantaggio, ma il tiro di Messina è centrale. Gugliotta blocca. Nei minuti di recupero, la Jonica non corre più pericoli e si conferma al secondo posto in classifica.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice 8YR qui sotto: