Sfugge all'alt dei Carabinieri. Inseguimento a folle velocità da S. Teresa a Scaletta

Sfugge all'alt dei Carabinieri. Inseguimento a folle velocità da S. Teresa a Scaletta

Ha avuto inizio a Santa Teresa il lungo inseguimento, durato ben 15 chilometri, che ha portato trattamento sanitario obbligatorio un uomo di Acireale. Tutto è partito intorno alle 14.15, quando una pattuglia dei carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Taormina, del capitano Arcangelo Maiello, notavano una Opel Corsa guidare in modo sospetto. I militari superatolo hanno deciso di fermarlo.

L’uomo, S.P. di 27 anni, all’invito degli uomini in servizio, invece di accostare ha accelerato cercando di seminare la gazzella. Ne è scaturito un inseguimento per le vie di Furci Siculo, Roccalumera, Nizza di Sicilia, Alì Terme, Itala e Scaletta dove, l’acese, ha trovato sul suo cammino i carabinieri della locale stazione. Ormai sentitosi braccato si è fermato. Gli uomini dell’arma, dopo essere stati aggrediti, lo hanno trasferito in caserma per l’identificazione. Il 27enne, in evidente stato confusionale, è stato trasportato al nosocomio taorminese per essere sottoposto a tso. S.P. è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice P4F qui sotto: