Nuova stagione teatrale all'ABC di Catania: Argentero e Preziosi tra i protagonisti

Nuova stagione teatrale all'ABC di Catania: Argentero e Preziosi tra i protagonisti

CATANIA - Tutto pronto per la stagione di prosa 2019/2020 “Turi Ferro”, organizzata da ABC Produzioni. Una rassegna teatrale che vedrà (alla sua decima edizione) un calendario ancora più ricco e con un numero ancora maggiore di spettacoli e di recite. Nove saranno le produzioni teatrali che si snoderanno dall'inizio di novembre sino alla metà di maggio 2020.

Sul palcoscenico del Teatro ABC di Catania si alterneranno una serie di grandi nomi della scena italiana, come Alessandro Preziosi, Luca Argentero, Emilio Solfrizzi, Anna Galiena, Debora Caprioglio, Caterina Murino, Paola Gassman, Elio, Sergio Assisi, Giorgio Pasotti, Mariangela D'Abbraccio e ovviamente Enrico Guarneri.

Quest'ultimo sarà il protagonista di due spettacoli, compreso il debutto del 2 novembre con il “Mastro Don Gesualdo” di Giovanni Verga, in un nuovo allestimento firmato da Guglielmo Ferro. Proprio al padre del regista catanese, l'indimenticabile Turi, è dedicata la stagione teatrale. La più importante della città per numero di abbonati. “Un’avventura nata con amore e con passione – racconta Guglielmo Ferro – e che in questi dieci anni, attraverso impegno, dedizione e cura, ci consente oggi di avere più di quattromila abbonati. In pochi anni abbiamo anche triplicato il numero dei giorni di programmazione per ogni spettacolo. Tutto questo – prosegue il regista – raccogliendo l’eredità di quanto fatto dal Teatro Stabile di Catania dagli anni Cinquanta agli anni Ottanta. Come diceva Mario Giusti, non era né il primo né il secondo teatro d’Italia, ma un teatro siciliano dal cuore siciliano. Ciò non significa limitarsi a fare le cose della nostra Isola, ma avere un’anima. Credo sia questo che contraddistingue il nostro percorso”.

“Festeggiamo il traguardo della decima stagione dedicata al maestro Turi Ferro – aggiunge Mario Fraello di ABC Produzioni – con un calendario ulteriormente allungato e potenziato rispetto a quello, già ricchissimo, dello scorso anno. Abbiamo deciso di offrire ancora più turni per andare incontro alle esigenze del pubblico e dei nostri abbonati, cresciuti notevolmente nel corso degli ultimi anni. Per noi – continua Mario Fraello – ciò è motivo di grande orgoglio ma anche di responsabilità. Questa grande partecipazione ci spinge sempre più ad offrire il meglio alla città, sia a livello artistico che qualitativo”.

Il sipario sulla stagione di prosa “Turi Ferro” 2019/2020 si alzerà, come detto, il 2 novembre (repliche 3, 8, 9 e 10 novembre) con un debutto firmato dalla regia di Guglielmo Ferro; “Mastro Don Gesualdo” di Giovanni Verga. In scena Enrico Guarneri e la sua affiatata compagnia. La stagione proseguirà a dicembre (14, 15, 20, 21 e 22) con “Il grigio”, il capolavoro di Giorgio Gaber e Sandro Luporini, intepretato da Elio con la regia di Giorgio Gallone. Dopo la pausa natalizia si riprenderà a gennaio (11, 12, 17, 18 e 19), con il terzo appuntamento affidato alla verve di Emilio Solfrizzi. I riflettori del Teatro ABC si riaccenderanno su “A testa in giù” di Florian Zeller, per la regia di Gioele Dix. Tra la fine di gennaio (25, 26, 30 e 31) e l'inizio di febbraio (1 e 2) Alessandro Preziosi porterà in scena “Vincent Van Gogh. L'odore assordante del bianco”, di Stefano Massini e la regia di Alessandro Maggi. Sempre a febbraio (15 e 16) toccherà alle prime due recite di “È questa la vita che sognavo da bambino?”, con Luca Argentero e la regia di Edoardo Leo. Lo spettacolo tornerà poi al Teatro ABC di Catania dal 17 al 19 aprile. Anna Galiena, Debora Caprioglio, Caterina Murino e Paola Gassman saranno le straordinarie protagoniste di “Otto donne e un mistero” di Robert Thomas, per la regia di Guglielmo Ferro, in scena il 22, 23, 28, 29 febbraio e l'1 marzo. A seguire (14, 15, 20, 21 e 22 marzo) toccherà a Sergio Assisi misurarsi con un testo di Luigi Pirandello, “Liolà”, per la regia di Francesco Bellomo. Giorgio Pasotti e Mariangela D'Abbraccio saranno i protagonisti del penultimo appuntamento (28, 29 marzo e 3, 4, 5 aprile), “Hamlet” di Alessandro Angelini e Antonio Prisco, con la regia di Alessandro Angelini. Enrico Guarneri chiuderà a maggio (9, 10, 15, 16 e 17) la programmazione della stagione “Turi Ferro” con un grande classico di Nino Martoglio, “L'aria del Continente”, rivisitato da Antonello Capodici che ne firma anche la regia. Gli abbonamenti sono possibili nelle due tipologie, a sette oppure a nove spettacoli (quindi per tutta la stagione). Per informazioni e biglietti, 095.538188.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice I5V qui sotto: