Messina, il teatro Vittorio Emanuele apre il sipario per la stagione 2019 -2020 | Interviste a De Luca e Miloro

Messina, il teatro Vittorio Emanuele apre il sipario per la stagione 2019 -2020 | Interviste a De Luca e Miloro

Presentata in modo originale e con un nuovo corso la prossima stagione teatrale del Vittorio Emanuele. Malgrado un lungo periodo di crisi, l’Ente autonomo culturale Regionale di Messina, è riuscito ad approntare un cartellone artistico di Musica e Prosa di un certo spessore. Per la prima volta, la stagione degli spettacoli è stata presentata nella sala principale del Vittorio Emanuele, davanti ad una cornice di pubblico attenta e qualificata.

Nel corso della serata, i numerosi interventi sono stati allietati dall’Orchestra del Teatro, diretta dal maestro Giuseppe Paratore. La presentazione della stagione artistica peloritana ha avuto inizio con il saluto del neo presidente dell’Ente Teatro, Orazio Miloro, in carica da pochi mesi, ma già abbastanza addentrato e con le idee chiare riguardo la rinascita culturale, economica e sociale del Vittorio Emanuele mettendo in atto con il pubblico un “percorso virtuoso con la concezione del passaggio dalla tradizione alla modernità”.

Con Miloro che ha lanciato, tra l’altro, la campagna di una Messina più verde, con la donazione al Comune di un albero da fare mettere a dimora per ogni singolo abbonato, hanno presenziato gli altri componenti del consiglio d’amministrazione (Giuseppe Ministeri e Nino Principato), il Sovrintendente Gianfranco Scoglio e i direttori artistici della Musica, Matteo Pappalardo, e della prosa Simona Celi Zanetti. Il sindaco di Messina, Cateno De Luca, molto attento all’ambiente, nell’accettare la proposta di Miloro, ha ribadito l’attenzione della municipalità verso il Teatro Vittorio Emanule anche con l’elargizione di un congruo contributo. Nel suo intervento, il Sovrintendente Scoglio ha esplicitato “l’importanza sociale del Teatro” evidenziando pure che “i biglietti d’ingresso per gli spettacoli saranno uguali a quelli della passata stagione “. In pratica, non ci sarà nessun aumento dei prezzi.

Il cartellone musicale prevede la messa in opera di 13 eventi anche con produzioni e coproduzioni, mentre per la prosa sono stati previsti 12 spettacoli e pure delle produzioni da parte dello stesso Ente, da diffondere in altre teatri nazionali.

Il Teatro che sarà supportato anche da sponsor, può contare già su 1600 abbonati, mentre sia per la prosa che per la musica, è ancora in vigore la campagna abbonamenti.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice U5G qui sotto: