Fiumedinisi. Si stacca un costone roccioso. Chiuso il tratto tra le contrade Gialinello e Badessa | FOTO

Fiumedinisi. Si stacca un costone roccioso. Chiuso il tratto tra le contrade Gialinello e Badessa | FOTO

Fiumedinisi - è stato interrotto il traffico veicolare sulla strada agricola provinciale nel tratto tra contrada Gialinello e contrada Badessa a seguito del distaccamento di un costone roccioso che ha invaso la carreggiata. Solo per chissà quale miracolo non sono stati interessati veicoli considerato che si tratta di un'arteria molto battutta. Il sindaco di Fiumedinisi, Giovanni De Luca, ha emanato un'ordinanza contingibile e urgente per la chiusura del tratto.

Il movimento franoso si è registrato ieri, nel tardo pomeriggio (ore 18.30 circa), con coseguente ed immediato intervento della Polizia municipale, i volontari del Gruppo comunale di Protezione civile, i Carabinieri ed il personale della protezione civile e del servizio viabilità della Città Metropolitana di Messina. Già lo scorso anno il sindaco De Luca aveva denunciato agli enti preposti il pericolo e realizzato un progetto definitivo per la messa in sicurezza del costone. "Non siamo attualmente nelle condizioni - commenta il primo cittadino - di valutare il rischio residuo che potrebbe derivare da ulteriori distacchi di parti del costone, dunque saranno necessari interventi finalizzati alla messa in sicurezza, in collaborazione con la Città Metropolitana di Messina e la Protezione Civile Regionale, alla cui Sala Operativa è stato subito segnalato l'accaduto. Pertanto il traffico veicolare viene temporaneamente deviato in entrambi i sensi sulla Strada comunale Fontana-Santa Caterina-Badessa. Pur nella situazione di provvisorio disagio va data assoluta priorità alla salvaguardia della pubblica incolumità. Nella mattinata di domani sarà effettuato un sopralluogo congiunto con i tecnici della Città Metropolitana di Messina ed il Comandante della Polizia Metropolitana".

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice 1LE qui sotto: