In auto da Roccalumera alla Mongolia (Asia) e ritorno in 35 giorni. Impresa storica di un pilota rally del posto

In auto da Roccalumera alla Mongolia (Asia) e ritorno in 35 giorni. Impresa storica di un pilota rally del posto

 

ROCCALUMERA - Trentacinque giorni in macchina, alla fine il viaggio tra la Sicilia e la Mongolia è stato compiuto. L’impresa storica l’ha portata a termine il pilota rally di Roccalumera, Natale Mirabile, che insieme al suo navigatore Diego Scotti si è avventurato, tra mille difficoltà, alla conquista dell’Asia orientale, alle porte della Mongolia. “Siamo partiti a fine luglio – ha dichiarato Mirabile - dal vulcano Etna ritenendo che fosse una località nota a tutte le latitudini e rappresentativa della nostra terra di Sicilia.

Abbiamo attraversato l' intera Italia, la Slovenia , l'Ungheria, l'Ucraina, la Russia europea spingendoci profondamente in Asia  fino a costeggiare tutto il Kazakistan e toccare i confini di Cina e  Mongolia”. Un itinerario portato a compimento con tanto coraggio e professionalità, anche perché l’auto con cui ha affrontato il lunghissimo viaggio, è stata una “storica” e attempata Fiat Uno, che ha dato seri problemi durante il tortuoso percorso. In questa storico tragitto verso l’Asia sono stati percorsi complessivamente ventimila chilometri, utilizzati sei treni di gomme stradali e quattro artigliate e sono stati bruciati oltre duemila litri di carburante (tra benzina e Gpl). “Al rientro – ha detto ancora il pilota di Roccalumera - seguendo rotte leggermente diverse siamo passati pure dalla Polonia, Slovacchia ed Austria per poi tornare in Sicilia, a casa”. Il viaggio della coppia Mirabile- Scotti è stato effettuato nel contesto del “Mongol Rally” una gara non competitiva ma di   beneficienza, cui hanno preso parte equipaggi di tutto il mondo. Quando ha rimesso piede a Roccalumera, dopo un viaggio rocambolesco a scopo di beneficienza, durato trentacinque giorni, Natale Mirabile è stato accolto con grande soddisfazione da amici, sportivi e appassionati delle quattro ruote. “Sono estremamente felice – ha dichiarato – una impresa ardua che ci ha regalato un sacco di soddisfazioni. Non ricordo che altri conterranei in passato abbiamo preso parte ad una impresa del genere”. Mirabile ha ricevuto pure attesati di stima sia dagli ambienti sportivi che politici, associativi e comunali.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice 4DO qui sotto: