Autostrada - A rischio i piloni del viadotto Pagliara, tra Roccalumera e Furci Siculo. Il Cas risponde alla Gazzetta Jonica

Autostrada - A rischio i piloni del viadotto Pagliara, tra Roccalumera e Furci Siculo. Il Cas risponde alla Gazzetta Jonica

FURCI SICULO - Sulla criticità dei piloni che sorreggono il viadotto sul torrente Pagliara dell’autostrada Messina Catania, di cui abbiamo denunciato la pericolosità su queste stesse colonne avantieri, è intervenuto tempestivamente la direzione del Consorzio per le Autostrade Siciliane. In un comunicato è stato evidenziato che: “In riferimento all’articolo di stampa apparso in data 8-9-2019 relativamente al pilone del viadotto autostradale A18 sul torrente Pagliara, si rende noto che sono in corso i dovuti accertamenti per approfondire la problematica. Se gli accertamenti confermeranno che si tratta del distacco di copri ferro in un tratto di una pila di sostegno, verrà effettuato il necessario intervento mediante il ripristino con idonea malta, previa passivazione delle armature in fase di ossidazione”.

La criticità è stata denunciata dal capo dell’ufficio tecnico del comune di Furci Siculo, architetto Claudio Crisafulli, che nel corso di un normale sopralluogo ha accertato che alla base di due piloni, che sorreggono il viadotto Pagliara tra i comuni di Roccalumera e Furci “c’è un processo di ossidazione delle armature con espulsione dello strato superficiale di conglomerato cementizio”. Questo fenomeno potrebbe provocare, a detta dell’arch. Crisafulli, “la perdita strutturale dell’acciaio dei piloni”. Una situazione per la verità alquanto delicata, che potrebbe sfociare in fatti più gravi. Da qui la decisione immediata del Consorzio Autostrade Siciliane di dare mandato ai propri tecnici per avviare tempestivamente “i dovuti accertamenti, per approfondire la problematica”. (Nella foto il sindaco Matteo Francilia indica le criticità evidenziate) 

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice 8HQ qui sotto: