Antillo, c'erano tutti

Antillo, c'erano tutti

Si sono conclusi ieri i festeggiamenti ad Antillo in onore di Maria Santissima della Provvidenza ma dopo i classici giochi pirotecnici, la festa è continuata. Un gruppo nutrito di giovani antillesi ha infatti organizzato la classica anguriata estiva, con musica, canti e tanto divertimento. In poco tempo, presso l’acqua vena, da sempre punto di incontro della comunità antillese, si sono radunati tantissimi giovani e meno giovani, intere generazioni che oggi occupano posti importanti nella società ma che non hanno voluto perdere l’occasione di trascorrere una nottata (o mattinata forse è meglio dire) in allegria. Alla fine il tutto si è concluso con una splendida fotografia ricordo, che sicuramente sarà destinata ad entrare negli annali della storia antillese, a testimonianza di come con poco (una fonte di acqua, un po’ di musica, e alcuni chili di anguria) ci si possa ancora divertire coinvolgendo grandi e piccini, senza gli eccessi che spesso raccontiamo nei nostri articoli di cronaca e che noi non vorremmo scrivere.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice YU2 qui sotto: