Giardini Naxos: project financing per la riqualificazione e l'efficientamento energetico delle stazioni di sollevamento e pompaggio della rete idrica

Giardini Naxos: project financing per la riqualificazione e l'efficientamento energetico delle stazioni di sollevamento e pompaggio della rete idrica

L'Assessore alle Politiche Energetiche Carmelo Giardina è entrato in merito alle attività che l'amministrazione comunale di Giardini Naxos sta intraprendendo per migliorare il funzionamento delle stazioni di sollevamento e pompaggio della rete idrica comunale. L'obiettivo è quello di ricorrere ad un project financing per la riqualificazione e l'efficientamento energetico di tali stazioni.

"L'Efficientamento Energetico dei manufatti comunali - spiega il vicesindaco Giardina - rappresenta uno degli obiettivi primari di questa Amministrazione, come già riportato nel PAES (Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile).

A tale scopo, le undici stazioni di sollevamento e pompaggio della rete idrica comunale sono le strutture che necessitano degli interventi più urgenti di riqualificazione, ristrutturazione ed efficientamento energetico, a causa delle loro precarie ed inadeguate condizioni di funzionalità”.

In data 31 Dicembre 2018, la Giunta, su proposta dell'Assessore alle Politiche Energetiche, con Delibera n. 197 approvava l'atto di indirizzo al IV Settore per la redazione dell'Audit Energetico delle stazioni succitate, quale documento propedeutico e obbligatorio alla redazione del "Project Financing (PF)", finalizzato alla riqualificazione, risparmio ed efficientamento energetico delle stesse. Dall'analisi dei dati della diagnosi effettuata è emerso un elevato consumo energetico, pari ad oltre l'85% del consumo energetico totale di tutti i manufatti comunali, che genera un'ingente emissione in atmosfera di CO2.

"In data 24 Luglio 2019 - continua l’assessore - , la società MAGICO SERVICE srl, con sede ad Alcamo (TP) via Guido Gozzano 22, ha presentato un "Project Financing" i cui interventi principali riguardano la sostituzione dei gruppi motori di sollevamento e pompaggio, l'adeguamento degli impianti secondo le Direttive dell'UE sull'efficienza energetica, la messa a norma degli impianti elettro-meccanici, la revisione e l'adeguamento dei contratti di fornitura di EE, la realizzazione di impianti Wi-Fi telegestione e teleletture, l'installazione di un impianto fotovoltaico della potenza di 1,11 MW per l'alimentazione elettrica delle stazioni, interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria e la gestione in concessione del servizio di sollevamento e pompaggio delle acque. L'importo complessivo stimato dalla concessione risulta pari a euro 1.990.000 (IVA esclusa), come riportato nel PEF (Piano economico Finanziario), con il rientro dell'investimento stimato in dieci anni. Con la proposta presentata, Il canone annuo da corrispondere al proponente è pari a euro 314.000,00 contro gli oltre euro 400.000,00 annue che attualmente il Comune paga con le bollette del consumo energetico delle stazioni. Alla scadenza dei dieci anni, gli impianti ritorneranno ad essere gestiti dal Comune che si ritroverà, senza nulla spendere, un impianto fotovoltaico della potenza di 1,11 MW, oltre alla riqualificazione delle stazioni. A breve la proposta andrà in Giunta per l'approvazione della delibera di competenza quindi seguirà l'iter tecnico-amministrativo previsto dalle norme sulla Finanza di Progetto ed infine la decisione conclusiva che spetterà al Consiglio Comunale, con l'auspicio che Enti e responsabili coinvolti possano comprendere gli enormi vantaggi

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice 4DU qui sotto: