La barca su cui stava pescando un falegname in pensione si è improvvisamente capovolta nel mare di Roccalumera. Salvato dopo alcune ore di atroci sofferenze

La barca su cui stava pescando un falegname in pensione si è improvvisamente capovolta nel mare di Roccalumera. Salvato dopo alcune ore di atroci sofferenze

Roccalumera – Un falegname in pensione, Nunzio di Bella di 77 anni, caduto in mare dopo che si è capovolta la barca, è stato salvato dopo tre ore di atroce sofferenze da un motoscafo di passaggio e condotto a riva. Caricato su un’autoambulanza del 118 è stato trasportato al Policlinico di Messina, dove è stato ricoverato a causa di un principio di ipotermia. Il pensionato di buon mattino si era messo sulla sua barchetta di vetroresina per andare alla pesca di polpo ed una volta lontano dalla battigia ha fermato il natante e calato la lenza nei fondali.

Ma a causa di un brusco movimento, la barca si è capovolta ed è caduto in mare. Ed è rimasto aggrappato al natante e a dei palloncini, usati dai pescatori per tirare a riva le imbarcazioni, per due, tre ore. Ha chiamato “aiuto” ma nessuno lo ha sentito. E quando gli stavano mancando le forze e stava per lasciarsi inghiottire dalle onde è arrivato un provvidenziale motoscafo. Le persone a bordo si sono subito premurate a tirare Di Bella sul grosso natante e trasportarlo a riva, dove l’autoambulanza del 118 lo stava attendendo. Da qui la corsa in ospedale. Era gonfio per l’abbondante acqua salata ingoiata, ma non in pericolo di vita.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice R3H qui sotto: