La Valdinisi in Promozione. Storia di una squadra di calcio che ha unito le tifoserie di Nizza di Sicilia e Alì Terme

La Valdinisi in Promozione. Storia di una squadra di calcio che ha unito le tifoserie di Nizza di Sicilia e Alì Terme

La Valdinisi in Promozione. Storia di una squadra di calcio che ha unito le tifoserie di Nizza di Sicilia e Alì Terme

 

 

NIZZA DI SICILIA - Lo sport del calcio ha sempre diviso le tifoserie, associazioni, Comuni, Città, a volte con scontri e feriti. Ma il football non è solo divisioni, invidia, rancori, qualche volta unisce, associa, congiunge due aggregazioni. E’ il caso della Valdinisi, una formazione che ha vinto in anticipo il campionato di Prima categoria, assicurandosi il salto il Promozione.

Una squadra che ha unito due Comuni, che ha saldato i legami di due agguerrite tifoserie storicamente rivali, che ha mandato in estasi Nizza di Sicilia e Alì Terme, due paesi separati dal torrente Fiumedinisi e da sempre rivali anche in politica. Lo sport, il calcio, la Valdinisi hanno unito questi due popolosi Comuni che si affacciano sul mare Jonio, centri con l’obiettivo di potenziare il turismo e le attività commerciarli. Ed ora anche lo sport del calcio sta portando successo, dopo il trionfo su scala regionale e soprattutto dopo aver legato e rafforzato i rapporti di amicizia tra le due comunità. “E’ stato un risultato storico per la squadra della Valdinisi – ha dichiarato il presidente Francesco Basile - ma la vittoria più grande è stata la rappacificazione di due paesi, da sempre rivali nello sport del calcio. Nizza e Alì Terme rinunciando ad ogni forma di campanilismo si sono uniti tifando insieme Valdinisi. Una soddisfazione immensa per tutti noi. Tra l’altro la Valdinisi cura tutti i settori giovanili, con la partecipazione di bambini e giovani di Nizza e Alì Terme. Anche questo è un successo”. Per collezionare questo traguardo, un lavoro impeccabile è stato svolto dalla società, con in testa il presidente Francesco Basile, il direttore Salvatore Basile e poi Stefano Briguglio, Orlando Leo, Carmelo Briguglio, Sara Manoti, Marco Gugliotta Francesco Aeria e Giacinto Ruggeri. E come non ricordare lo storico presidente Mario Manoti, deceduto qualche anno addietro, il quale è stato il grande, il vero, artefice di questo sodalizio, lasciando un ricordo indelebile nella memoria di tutti i tifosi. Due paesi in festa, dunque, grazie al grande campionato disputato dalla Valdinisi e dal lavoro svolto da mister Parisi e dal suo staff composto dal vice Saida, dal preparatore dei portieri Allegra ma sicuramente da quello di tutti i ragazzi della rosa. Adesso è tempo di pensare già al prossimo anno. Cessioni e acquisti e poi il via al campionato Promozione. Fiducia ed entusiasmo ma tanto ottimismo nel team della Valdinisi, perché consapevole che alle spalle ci sono due paesi ed una sola tifoseria, pronta a dare aiuto e sostegno e ai propri beniamini. (nella foto il presidente Francesco Basile) 

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice 5CU qui sotto: