Jonica ai play- out. Pareggia con lo Scordia. Per Herasymenko frattura nasale

Jonica ai play- out. Pareggia con lo Scordia. Per Herasymenko frattura nasale

Jonica ai play- out. Pareggia con lo Scordia. Per Herasymenko frattura nasale

Letojanni – La Jonica si gioca la salvezza ai play-out. Sorride, invece, Lo Scordia, conquista il punto della salvezza, grazie alla contemporanea sconfitta del Terme Vigliatore e del Catania S. Pio X.

Giallorossi più incisivi nel primo tempo. Falliscono prima della rete diverse occasioni. A sbloccare la gara è un affondo di Gazzè dalla sinistra che costringe Cosentino a ricorrere alle manieri forti per fermarlo. Rigore. Dal dischetto Cardia è preciso. Lo Scordia non si scompone. Accinelli si rifugia (20’) in angolo sulla bordata di Grazioso. Il pareggio arriva alla mezz’ora: corner di Baglione per la testa di Gennaro. Al 30’, Heraymenko abbondona, in barella, il rettangolo di gioco, dopo uno scontro aereo con il collega di reparto Giuseppe Savoca. Per il centrale santateresino si sospetta la frattura del setto nasale. Nella ripresa, Accinelli è insuperabile. Nei minuti finali Lo Scordia non spinge perché a Biancavilla, il Catania S. Pio X (diretto concorrente alla retrocessione) è sotto di due gol.

Nello spogliatoi catanesi si festeggia la permanenza in Eccellenza, mentre la Jonica è proiettata alla sfida, in trasferta, contro il Catania S. Pio X.  

Marcatori: 20’ pt. Cardia (rig) 30’ pt. Gennaro

Jonica: Accinelli, G. Savoca, Manuli, Herasymenko (35’ pt. Loria) , Sanfilippo 7, Smiroldo, Gazzè (44’ st. Marchiafava), Martines, A. Savoca, Cardia, Ferraro. All. Moschella

Scordia: Pandolfo, Carrera, Cosentino, Castiglia, Tornatore, Guida, Messina, Baglione, Caruso (1’ st. Vitale), Gennaro, Grazioso. All. Serafino

Arbitro: Fiore di Paola

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice J8I qui sotto: