r Cade dalla croce durante uno spettacolo. Subito soccorso dagli organizzatori e condotto in ospedale, Cronaca | Gazzetta Jonica - Web Magazine
Cade dalla croce durante uno spettacolo. Subito soccorso dagli organizzatori e condotto in ospedale

Cade dalla croce durante uno spettacolo. Subito soccorso dagli organizzatori e condotto in ospedale

Cade dalla croce durante uno spettacolo. Subito soccorso dagli organizzatori e condotto in ospedale

Ieri al Val D’Agrò grande paura, ma alla fine tutto si è risolto nel migliore dei modi, come meglio non si poteva sperare.

A trenta minuti dalla fine una vite delle due croci di scena si è spezzata e l’attore Emanuele Puglia che era appeso ad una di esse, per motivi scenici, è caduto rovinosamente sul palcoscenico con grande panico da parte degli organizzatori e del pubblico e del suo collega Cosimo Coltraro che è rimasto scioccato alla vista del grave incidente e confermando che, dopo 300 repliche, non era mai successo una cosa simile.

Portato in ospedale con il 118, chiamato dagli organizzatori e subito soccorso da due medici in sala, a cui rivolgiamo un grande ringraziamento, vi è rimasto in codice giallo fino alla 05.30 del mattino insieme con Cettina Sciacca, direttore artistico del Teatro Val D’Agrò che non si è mai per nessun motivo allontanata dall’attore, informando la compagna e i familiari che l’hanno raggiunta al policlinico in tarda nottata.

L’attore, visitato e soccorso dai medici, dopo le varie analisi e controlli, Tac alla testa e RX al torace, ha riportato soltanto, e possiamo dire sia stato miracolato, 10 punti di sutura sotto il mento, punti sull’alluce e una lussazione al piede sinistro guaribile in 20/25 giorni. È stato sempre vigile, presente e partecipativo.

Riportato al teatro da Cettina Sciacca per poi proseguire verso casa, con la compagna e il suo collega di spettacolo, era solo infreddolito e stanco per l’attesa e provato dalla paura e dalla botta subita.

Possiamo essere contenti soprattutto per lui e anche per i Sikilia che subito hanno realizzato ciò che è successo e si sono adoperati a dare una mano per il soccorso, per far mantenere la calma ai presenti e governare bene la situazione senza creare scene di panico o altro.

Io, Cettina Sciacca ringrazio con tutto il cuore i miei eccezionali ragazzi, sempre attenti e pronti ad ogni evenienza e soprattutto desidero ringraziare il meraviglioso pubblico di abbonati e di coloro che frequentano il teatro per la compostezza, l’ordine e la partecipazione empatica, silenziosa e affettuosa che hanno dimostrato, riservando un grande appaluso finale agli attori e in maggior modo ad Emanuele Puglia che sulla barella, prima di essere trasportato via, ha salutato il suo pubblico con affetto e con grande commozione, e con nervi saldi anche in una situazione non certo facile. Abbiamo aperto il sipario solo alla fine dei soccorsi affinché tutti potessero tranquillizzarsi e salutare i due attori, entrambi provati, che meritavano il loro scrosciante applauso.

Lo spettacolo è stato fantastico e di grande spessore come tutti possono dimostrare e informiamo che quello di oggi, DOMENICA 7 Aprile, sarà recuperato una domenica di Maggio in data da definire.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice 5EB qui sotto: