Robur - Furci, quando una gara vale un campionato

Robur - Furci, quando una gara vale un campionato

Furci Siculo – Domani si deciderà una stagione. Nel big match Robur – Furci, valevole per l’ultima giornata del campionato di Seconda Categoria girone D c’è in palio tutto. Ovvero chi vincerà conquisterà il diritto di disputare la Prima Categoria.

La Robur attualmente è due punti avanti, quindi ha a disposizione anche il pareggio. Il Furci dovrà pensare soltanto a vincere. All’andata finì zero a zero. E’ giusto fare un applauso a queste due compagini che hanno dominato il torneo ed hanno dato vita ad uno scontro molto suggestivo. Insieme a loro anche il Kaggi per poche settimane sembrava potersi contendere la vittoria, ma poi ha mollato un po’. Così letojannesi e furcesi disputeranno l’ultima gara come se fosse una finale. Complimenti ai due allenatori, Alessio Camarda e Giuseppe Mancuso per aver dato alle proprie squadre una chiara identità di gioco. Adesso parlerà il campo. La Robur punterà forte su Saglimbeni e Monforte, due attaccanti molto prolifici e si affiderà al capitano Riccobene per la difesa. Il Furci punterà tutto sul capocannoniere del torneo D’Amico, coadiuvato dal giovane Di Nuzzo. Il capitano Giannetto sarà il faro del centrocampo

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice ZM0 qui sotto: