Furci Siculo, alle 100 famiglie che non hanno pagato, dal primo aprile sarà "tagliata" l'acqua

Furci Siculo, alle 100 famiglie che non hanno pagato, dal primo aprile sarà "tagliata" l'acqua

Furci Siculo, alle 100 famiglie che non hanno pagato, dal primo aprile sarà "tagliata" l'acqua

Furci Siculo – Dal primo aprile nelle case delle famiglie morose sarà “tagliata” l’acqua. Non saranno concesse più deroghe, anche perché tanti capifamiglia hanno concordato di pagare la tassa a rate, ma poi non l’hanno mai pagata. Il sindaco Matteo Francilia ha diramato un comunicato in cui si evidenzia che dal primo aprile gli operai del Comune si recheranno nelle case (circa 100) dove non è stata mai pagata l’acqua.

Ecco il documento:

“L’Amministrazione Comunale avvisa che dal prossimo 1 aprile l’Ufficio Tecnico, insieme al Corpo di Polizia Municipale, riprenderà l’attività di sospensione del servizio idrico per le utenze domestiche in stato di morosità. La   stessa   iniziativa   è   stata   già   efficacemente   portata   a   termine   per   le   utenze   commerciali, che hanno risposto pagando subito i debiti arretrati. Per sanare la propria posizione i cittadini potranno recarsi, anche previo appuntamento, presso l’Ufficio Tributi (Servizio Acquedotto), dove potranno consultare la propria situazione debitoria e saldare tutto quanto dovuto. Sarà anche possibile effettuare i pagamenti tramite il nuovo servizio POS che gli Uffici Comunali metteranno a disposizione, senza commissioni e costi aggiuntivi. Si invitano dunque i cittadini interessati ad attivarsi sin da ora      adempiendo ai propri doveri ed evitando le spiacevoli conseguenze imminenti”.

Il Sindaco

Matteo Francilia

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice ZG7 qui sotto: