S.Teresa di Riva, dal 1 aprile solo stoviglie biodegradabili

S.Teresa di Riva, dal 1 aprile solo stoviglie biodegradabili

S.Teresa di Riva, dal 1 aprile solo stoviglie biodegradabili

SANTA TERESA DI RIVA – Via le stoviglie monouso non biodegradabili dagli esercizi commerciali: dal 1 aprile Santa Teresa di Riva sarà una città “plastic free”. Entrano in vigore, infatti, le norme che impongono ai commercianti, ai privati, alle associazioni in occasione di feste pubbliche e sagre non potranno distribuire al pubblico, visitatori e turisti, cibo in stoviglie di plastica ma esclusivamente posate, piatti, bicchieri, sacchetti

monouso in materiale biodegradabile e compostabile, perchè minimizzare e praticare la

differenziazione dei rifiuti per l’Amministrazione Comunale è segno di civiltà ed è una priorità. Chiunque trasgredisca, dal 1 aprile, avrà comminata una multa da 25 a 500 euro, sempre che il fatto non costituisca reato.

Lìordinanza, firmata dal sindaco Danilo Lo Giudice, è stata pubblicata ieri ma per tutto il mese di marzo ci sarà solo informazione, poi si passerà alle maniere forti.

Ridurre i rifiuti e proteggere l’ambiente è la finalità  dall’Amministrazione comunale di S. Teresa di Riva, che punta nel tempo ad eliminare drasticamente la produzione di scarti in plastica e divenire così un comune plastic free. Un’iniziativa fortemente voluta dal vicesindaco e assessore all’Ambiente, Gianmarco Lombardo. “Siamo tra i primi 25 comuni in Italia che stanno avviando questa iniziativa, una decina quelli siciliani – ha sottolineato il vicesindaco Lombardo – dal 2021 la Comunità europea bandirà l’utilizzo di plastica monouso e dobbiamo iniziare ad introdurre comportamenti virtuosi. In questo senso siamo dei precursori, come è avvenuto con la raccolta differenziata i cui risultati sono stati ottimi. Dobbiamo provare a tornare all’antico, ad utilizzare di più il vetro e ad incentivare tutte quelle buone pratiche che guardano al rispetto dell’ambiente”. Plastic free dovranno essere anche gli stabilimenti balneari che sorgeranno durante l’estate sulla spiaggia, viste le linee guide emanate il 6 dicembre dall’Assessorato regionale Territorio e Ambiente  che già dall’1 gennaio di quest’anno vietano ai titolari di concessioni demaniali di utilizzare plastica monouso per cibi e bevande. “Stiamo anche cercando di venire incontro ai commercianti e ai titolari di esercizi pubblici suggerendo loro quali prodotti biodegradabili acquistare”  ha aggiunto Lombardo.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice H6M qui sotto: