I circoli Pd della riviera jonica contrari alla demolizione delle bretelle di collegamento sui torrenti

I circoli Pd della riviera jonica contrari alla demolizione delle bretelle di collegamento sui torrenti

I circoli Pd della riviera jonica contrari alla demolizione delle bretelle di collegamento sui torrenti

In attesa delle Primarie di domenica prossima, i Circoli Pd del comprensorio jonico, prendendo spunto dalla paventata demolizione della bretella di collegamento tra Furci e Roccalumera, sul torrente Pagliara, “manifestano la loro contrarieta” facendo evidenziare che “finora le bretelle sui torrenti Agro', Pagliara e Nisi hanno rappresentato valide vie alternative alla precaria viabilita' dei viadotti della SS114 , ridotti in condizioni fatiscenti o chiusi con eccezione di quello sul torrente Savoca ed ancora non messi in sicurezza”.

In questo contesto, i Circoli Pd jonici fanno evidenziare che “le passarelle (definite frettolosamente provvisorie) sono ormai parte integrante della viabilita' del comprensorio Jonico, rappresentano un parte fondamentale di un lungomare della Riviera Jonica molto bello da percorrere in bici ed a piedi , finora interrotto solo dal torrente Savoca, e, quindi, appare assurdo parlare di demolizione , dopo avere speso fior di risorse pubbliche per poterle realizzare.”

A dimostrazione dell’importanza delle bretelle di collegamento, realizzate sui corsi d’acqua, i responsabili del Partito democratico fanno palesare che “ negli anni, l'innalzamento degli alvei dei torrenti e' stato causato principalmente dal costante deposito abusivo di macerie e inerti ( la vigilanza e' esistita?), dall'erosione delle nostre colline, anche nel torrente Savoca dove non esiste nessuna bretella, e basta vedere il livello a monte nella zona Grotte ( Furci Siculo) e Giardino ( S.Teresa di Riva) . Per i fautori di questa nota politica, “ il livello alto dei torrenti, si risolve solo con lo svuotamento degli alvei, come sta per avvenire nel comprensorio Tirrenico Messinese, con un robusto finanziamento della Regione Siciliana e, quindi , con l'impegno politico istituzionale anche del Partito Democratico, e di tutte le forse politiche al di la' della facile propaganda, molto utilizzata dal Governo nazionale.”

In conclusione, il Pd jonico vuole che “ si operi un monitoraggio costante e severo dell'alveo nei pressi delle passerelle, con interventi di pulizia e manutenzione che, effettuati periodicamente, non necessitano di risorse eccessive e soprattutto facciano defluire con regolarita' le acque nei periodi autunno -inverno e parte della primavera. I Circoli P.D. della Riviera Jonica, quindi , sono assolutamente contrari ad un politica miope e distruttiva di opere e risorse pubbliche, soprattutto priva di soluzioni e programmi alternativi.”

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice 1HX qui sotto: