S. Teresa - Incidente mortale sull'A18. Tre morti. Tra le vittime il poliziotto santateresino Angelo Spadaro | VIDEO

S. Teresa - Incidente mortale sull'A18. Tre morti. Tra le vittime il poliziotto santateresino Angelo Spadaro | VIDEO

Messina - Drammatico incidente stradale stanotte, alle ore 3, sull’autostrada A18 Catania - Messina, all’altezza del centro abitato di Scaletta Zanclea. Il bilnacio è di tre morti e due feriti. E’ rimasto anche coinvolto  l'Assistente Capo Angelo Spadaro, poliziotto, classe 63, residente a S.

Teresa di Riva in Via Sparagonà. Mentre era in servizio l’agente della Polizia stradale è stato travolto da un mezzo. 

Dalla prima ricostruzione un Tir ha ostruito entrambe le careggiate a seguito dell'asflato reso viscido da olio perso da un altro mezzo pesante. Il manto era infatti inondato di olio fino all’uscita di Tremestieri, dove ci sono gli imbarchi per la Calabria. Il Tir si è bloccato in prossimità di una semicurva lungo il viadotto di Scaletta, mentre sopraggiungevano un altro mezzo pesante e diverse autovetture. Il bilancio è di tre morti e due feriti. 

Tra le vittime, come dicevamo, Angelo Spadaro in servizio presso la squadra mobile di Giardini Naxos era apprezzato da tutti per le sue doti umane, per la sua bontà, sempre disponibile verso gli altri. Uomo dolcissimo, un sorriso pulito dai modi gentili di salutare ed affettuoso nel rapportarsi, un buono. Sempre secondo le prime indagini, il poliziotto di S.Teresa si era fermato per dare soccorso al conducente del Tir in panne. In quel momento un tir che stava sopraggiungendo ha incominciato a sbandare finendo sull'auto della polizia e travolgendo Spadaro, che è finito schiacciato al guardrail.

Ferito, ma non in pericolo di vita, l'altro poliziotto, l'Assistente Capo Giuseppe Muscolino, che si è salvato buttandosi in tempo nella scarpata sottostante. Subito dopo, però, altri quattro mezzi sono stati coinvolti nel tamponamento. Bloccate dall'incidente, due vetture si sono fermate nella corsia di sorpasso, i conducenti sono scesi dai propri veicoli ma sono stati entrambi investiti da un'altra auto in arrivo. Gli altri due morti sono una signora, rimasta incastrata dentro la sua macchina ed un camionista sbattuto fuori dal mezzo pesante dopo l'impatto.

Complicate le operazioni per i soccorritori. I mezzi del 118 hanno dovuto utilizzare la corsia in senso opposto, e un medico è stato costretto a passare sotto un Tir per poter raggiungere le vittime. I feriti sono stati trasportarti al San Vincenzo di Taormina e al Policlinico di Messina.  Il capo della polizia, Franco Gabrielli, ha espresso "profondo cordoglio e sentimenti di commossa vicinanza" ai familiari di Spadaro e ai parenti delle altre due vittime dell'incidente.

Incredulità nella comunità santateresina, colpita ancora una volta da un grave lutto. Angelo Spadaro lascia i genitori, una sorella ed un fratello, Ispettore della P. di S. che presta servizio a Messina.

L'Autostrada è stata chiusa al traffico in direzione Messina. Uscita obbligatoria a Roccalumera. Bloccata pure la Statale 114. Lunghe colonne di auto in direzione Messina, con intasamenti sul lungonare di Alì Terme, Nizza e Roccalumera.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice 6RF qui sotto: