S.Teresa di Riva - Voucher per le famiglie con disabili o invalidi

S.Teresa di Riva - Voucher per le famiglie con disabili o invalidi

S.Teresa di Riva - Voucher per le famiglie con disabili o invalidi

SANTA TERESA DI RIVA  - L’amministrazione comunale di Santa Teresa di Riva erogherà dei voucher alle  famiglie che svolgono funzioni di assistenza ad anziani affetti da grave disabilità o invalidità, non autosufficienti. Le istanze dovranno essere presentate dal soggettom richiedente entro il 25 gennaio.

La persona assistita dovrà avere compiuto i 75 anni di età, essere stato dichiarato disabile grave o invalido al 100%, essere  residente a Santa Teresa di Riva ed avere una certificazione Isee con un valore massimo di 7000 euro. Possono presentare domanda l’anziano stesso se è in grado di gestire la propria vita, un familiare che accoglie l’anziano, il figlio non convivente che di fatto si occupa della tutela.

Le prestazioni acquistabili con il voucher , finalizzate al mantenimento degli anziani nel loro ambiente familiare, di vita e relazione, sono: levate assistito letto – carrozzina e viceversa, vestizione e vestizione assistita, igiene personale, frizione cutanea, accompagnamento fuori dalla propria abitazione ai fini della riabilitazione e della riattivazione motoria, disbrigo pratiche, igiene dell’ambiente domestico, igiene del vestiario, approvvigionamento generi di prima necessità, preparazione o somministrazione del pasto a domicilio, preparazione o somministrazione terapia orale su indicazione sanitaria.

Il servizio voucher o buono di servizio viene reso dal comune di Santa Teresa di Riva di concerto con l’Assessorato Regionale della Famiglia ed è erogato come intervento di sostegno per le famiglie che svolgono funzioni assistenziali.

“L’intervento è rivolto agli anziani ultrasettantacinquenni non autosufficienti – spiega l’assessore alle politiche sociali, Annalisa Miano – finalizzate al concorso delle spese sostenute dalla famiglia per la retribuzione di un assistente familiare iscritto all’albo badanti, ed a misure atte a favorire la permanenza o il ritorno in famiglia, quale alternativa al ricovero presso strutture assistenziali. Il voucher serve per l’acquisto di prestazioni sociali o di prestazioni domiciliari”.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice 5SD qui sotto: