Cateno De Luca si dimette dal parlamento siciliano. Al suo posto Danilo Lo Giudice

Cateno De Luca si dimette dal parlamento siciliano. Al suo posto Danilo Lo Giudice

Cateno De Luca si dimette dal parlamento siciliano. Al suo posto Danilo Lo Giudice

Il sindaco della città metropolitana di Messina, Cateno Roberto De Luca, ieri, alle 17.11, ha inviato una pec all’ufficio di gabinetto dell’Ars con la quale rassegna le proprie dimissioni da deputato regionale. A prendere il suo posto, sugli scranni del parlamento siciliano, Danilo Lo Giudice, già sindaco del comune di Santa Teresa di Riva eletto nel maggio 2017. Lo Giudice, dopo lo straordinario risultato, che lo ha visto primo cittadino con oltre il 70% decise di candidarsi alle elezioni regionali del 5 novembre 2017 nella lista “Sicilia Vera - Libertas - Rete Democratica - Unione Di Centro” e con 4.298 voti è risultato il primo dei non eletti.

A precederlo Cateno De Luca con 5.418 voti. Già nella prossima seduta potrebbe esserci la surroga ed il giuramento di Lo Giudice.

"Cateno De Luca si è dimesso dall’Ars e per me si prepara un altro nuovo percorso". Inizia così il commento a caldo di Danilo Lo Giudice. "Quando iniziai nel 2006 a fare politica, - continua il sindaco di s. teresa di Riva - non potevo immaginare che così giovane sarei riuscito ad approdare all’Assemblea Regionale Siciliana. Un onore per me, che non arriva per caso ma dopo un lungo percorso che mi ha visto prima fare il consigliere comunale, poi il presidente del consiglio comunale e il vice sindaco sempre e coerentemente al fianco di Cateno De Luca, nell’ottica di quella politica del fare che ha sempre contraddistinto la nostra azione di governo".

Sono stati 10 anni difficili in cui abbiamo amministrato partendo da zero, rinunciando all’indennità di carica perché non potevamo chiedere sacrifici agli altri senza il nostro esempio. Senza orari, senza sosta, senza tregua giorno dopo giorno dedicati alla nostra amata comunità Santa Teresa di Riva che mi ha ricambiato con immensa gratitudine dandomi l’onore di essere oggi anche primo cittadino".

"Continuerò, come tutt’oggi sto facendo, a ricambiare l’affetto che la mia comunità mi ha dimostrato anche in occasione delle regionali votandomi massicciamente così come è stato anche nell’intera Riviera jonica che mi ha accolto come un figlio, sostenendomi e dandomi la possibilità di rappresentarla al parlamento siciliano".

"Farò altrettanto - cnclude Lo Giudice - per la Città di Messina, che eleggendo Cateno De Luca Sindaco, di fatto mi consegna l’arduo compito di rappresentarla e spero di farlo meglio di come sia stata rappresentata in questi anni, cercando le risposte giuste ai tanti problemi irrisolti. Darò tutto me stesso, come ho sempre fatto in ogni ruolo che mi è stato affidato, avrò bisogno del vostro aiuto e del vostro sostegno onorando ognuno di voi al meglio. Per adesso posso solo dire GRAZIE a tutti voi e permettetemi di dire grazie a Cateno De Luca, per aver contributo ad accendere quella passione per la politica che prima di conoscere lui, neanche albeggiava nella mia mente.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice U8Q qui sotto: