Valdinisi – Randazzo 2-1

Valdinisi – Randazzo 2-1

Valdinisi – Randazzo 2-1

Vince in rimonta il Valdinisi suggellando il giorno dedicato alla memoria del presidentissimo Mario Manoti recentemente scomparso. Prima della gara capitan Briguglio e tutti i compagni di squadra al seguito hanno voluto omaggiare con un mazzo di fiori la figlia Sara, entrata in società per la stagione 2018-19.

Avvio in salita per i locali che subiscono la rete degli etnei all’undecimo: lungo lancio dalla propria metà campo a scavalcare il centrocampo con il pallone che giunge sui piedi di Oltean (sospetto off-side) con Sterrantino che non riesce ad ostacolare la corsa del n. 10 ospite che batte di destro e trafigge Simoni in uscita.

Buona occasione per Ghartey al 14’ che di testa scavalca il portiere ma sulla linea libera in corner il n.

7 Garofalo. Occasionissima per gli ospiti di pervenire al raddoppio al 27’: combinazione veloce Oltean-Modica che salta in dribbling il suo diretto avversario aprendosi così una vera e propria prateria tra lui e il portiere ma calcia malamente a lato sprecando una ghiotta occasione.

Null’altro di rilevante da segnalare nel resto della prima frazione di gioco con uno sterile predominio dei padroni di casa ma senza costrutto.

La seconda frazione di gioco si apre sulla stessa falsariga della prima con un maggior possesso palla per i locali ma con gli ospiti mai impensieriti. I padroni di casa appaiono fermi sulle gambe e con poche idee in mezzo al campo. Ci prova Ivan Briguglio in acrobazia di destro dopo insistita percussione di Principato ma guadagna solo un corner.

Decisivo nell’economia del match l’ingresso in campo di Nino Briguglio al posto di Gaeta. L’aliese imprime più dinamismo impadronendosi dell’intera corsia di destra e complice anche un calo fisico degli ospiti dà agli spettatori l’impressione che l’andamento della contesa è tutt’altro che già scritto.

Proprio da una punizione da lui calciata nasce l’autogol che consente ai locali di pervenire al pareggio: spiovente in un’area intasata all’80’, difensori in ambasce con Petralia che di testa insacca sfortunatamente nella propria porta.

Girandola di sostituzioni e una espulsione per parte (L. Triolo per i padroni di casa e Garofalo per gli ospiti) nel finale di gara con il Valdinisi che acciuffa nel primo minuto di recupero il vantaggio con una incornata di Agatino Riposo che devia in rete un calcio di punizione battuto da Ivan Briguglio. 

Il Valdinisi è apparso lontano parente dello squadrone che l’anno scorso a una manciata di secondi dalla fine aveva praticamente messo un piede in Promozione ma il finale in crescendo e la certezza che il picco di forma arriverà man mano per tutti fa ben sperare. Importante quest’oggi era fare bottino pieno e non lasciare punti preziosi per strada; il campionato sarà difficile, il cammino irto e tutte le altre tredici avversarie venderanno cara la pelle. Da segnalare l’esordio del baby Trimarchi sul finale di gara intriso di sicurezza e personalità.

Tabellino:

Valdinisi: Simoni, Lo Giudice (81’ Trimarchi), Sterrantino (49’ Triolo), Speranza, Riposo, Pedale, Ivan Briguglio, Ghartey (49’ Mento), Principato, Mazzullo, Gaeta (78’ N. Briguglio). All: Parisi

Randazzo: Caggegi, Ruffino, Bertolone, Reale (53’ Proietto Batturi), Trazzera, Petralia, Garofalo, Andrei, Scalisi (69’ Finocchiaro, 88’ Gullì), Oltean (84’ Parrinello), Modica. All: Gullì

Arbitro: Smario di Catania

Marcatori: 11’ Oltean, 80’ Petralia (autogol). 91’ Riposo

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice E7Z qui sotto: