Il colore, carta vincente della pittrice Antonella Bonaffini

Il colore, carta vincente della pittrice Antonella Bonaffini

 

 

Messina - Antonella Bonaffini, nota pittrice messinese da 18 anni trapiantata a Roma, ha collezionato di recente un grosso successo di critica e di partecipazione nel corso di una mostra che si è svolta al Monte di Pietà.

Quarantaquattrenne di profondissima sensibilità, Antonella è una giovane pittrice che riesce a muovere con ampia capacità espressiva l’inchiostro del colore, imprimendolo sulla tela con uno stile sempre originale. Le sue opere rapiscono come una calamita per il loro effetto mediato, come le pagine di un libro sempre nuovo, ogni volta da sfogliare con attenzione.

Antonella ama dipingere di notte, quando il mondo intorno si arresta e nel silenzio riesce ad ascoltare la voce dei pensieri che come per magia, prendono forma. L’artista Messinese si è spesso definita figlia della notte ed è indubbio che “se il buio ed il silenzio potessero parlare”, sicuramente urlerebbero il suo nome.

Del tutto casualmente alcuni dipinti appaiono per la prima volta in una rivista dal titolo “Le Vie Del Centro Magazine” ed è Messina, la sua città a celebrarla per la prima volta, in una pagina dedicata all’arte.

E’ la personale organizzata presso “Galleria La Feltrinelli Point” di Terni , protesa a celebrare il colore, a segnare un cambiamento di prospettiva per la pittrice del buio; lo stile dei dipinti nel tempo è andato molto personalizzandosi, piegandosi alla tecnica del tratteggiato.

I quadri diventano materici, quasi il soggetto volesse uscire davvero dalle tele; vengono immortalati volti che, a differenza del passato, ritrovano espressione; paesaggi assolati, albe e tramonti che rimandano al mare di Sicilia, la sua terra di origine.

Il suo colore riesce a tradurre anche quella poesia cosi elegantemente espressa nei suoi molteplici componimenti poetici, che in un modo a tratti disarmante, trasudano anima “Io sono ciò che il mondo vuole io sia – ha dichiarato recentemente Antonella -  un carnevale di variopinte maschere, un volto manifesto che sorride, un’anima celata che soffre”.  Il colore, carta vincente di questa giovane artista.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice B9F qui sotto: