S.Teresa di Riva, commissionme d'indagine sull'appalto dei bagnini

S.Teresa di Riva, commissionme d'indagine sull'appalto dei bagnini

S.Teresa di Riva, commissionme d'indagine sull'appalto dei bagnini

SANTA TERESA DI RIVA – L’attività dei bagnini a Santa Teresa si è conclusa la settimana scorsa, ma ritorna di attualità in consiglio con la proposta di una “commissione di indagine” sulla loro istituzione proposta dal gruppo consiliare “Insieme per cambiare” che già aveva presentato una interrogazione lo scorso agosto senza ricevere risposte esaustive. L’istituzione di una commissione di indagine proposta al consiglio  ha lo scopo di poter effettuare accertamenti su fatti, atti, e provvedimenti riguardanti l’espletamento del “servizio di vigilanza e salvataggio per le spiagge libere” svolto dall’Associazione Corpo Volontario di Soccorso in Mare nel Comune di Santa Teresa di Riva quest’anno,

La commissione dovrà riferire al consiglio entro il termine di 120 giorni a partire dalla prima seduta della commissione stessa. I consiglieri di minoranza hanno dato la loro disponibilità ad operarvi a titolo gratuito.

I consiglieri del gruppo di minoranza, Antonio Scarcella, Giuseppe Migliastro, Carmelo Casablanca e Gusy Sansone, avevano presentato un’interrogazione il 7 agosto scorso con la quale si chiedevano varie risposte sull’espletamento del “servizio di vigilanza e salvataggio per le spiagge libere” svolto dall’Associazione Corpo Volontario di Soccorso in Mare nel Comune di Santa Teresa di Riva nell’anno 2018; ma le  risposte fornite a tale interrogazione sono state considerati certamente parziali e non esaustive, ancorchè inadeguate al ruolo istituzionale di controllo affidato dagli elettori, e riconosciuto dall’ordinamento giuridico vigente, alla minoranza consiliare. Per questi motivi chiedoo che il consiglio comunale deliberi l’istituzione di una commissione di indagine al fine di poter effettuare accertamenti su fatti, atti, e provvedimenti riguardanti l’espletamento del “servizio di vigilanza e salvataggio per le spiagge libere”.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice E4N qui sotto: