Buon inizio per la differenziata (64%). Dichiarazioni dei sindaci Matteo Francilia (Furci) e Gaetano Argiroffi (Roccalumera)

Buon inizio per la differenziata (64%). Dichiarazioni dei sindaci Matteo Francilia (Furci) e Gaetano Argiroffi (Roccalumera)

Buon inizio per la differenziata (64%). Dichiarazioni dei sindaci Matteo Francilia (Furci) e Gaetano Argiroffi (Roccalumera)

ROCCALUMERA - Viva soddisfazione hanno espresso i sindaci di Roccalumera e Furci Siculo non appena la ditta Lts Ambiente, che si è aggiudicato l’appalto per la raccolta rifiuti porta a porta, ha comunicato che i due Comuni nel mese di agosto hanno raggiunto il 64% nel servizio raccolta differenziata. Dopo i disagi dei primi giorni, i cittadini sono  riusciti ad inquadrare bene la divisione dei rifiuti nei vari contenitori. E puntualmente ogni sera sistemano davanti la porta di casa i mastelli, che vengono quotidianamente ritirati e svuotati.

Un servizio di cui anche i cittadini sono rimasti contenti, pur se l’umido per parecchie massaie andrebbe ritirato tre volte durante l’arco della settimana. Il 64 per cento è circoscritto alla raccolta comprensoriale dell’Aro “Valle del Dinarini” di cui fanno parte Roccalumera, con 4500 abitanti, e Furci Siculo, con 3450. Circa ottomila residenti che hanno risposto bene al servizio raccolta differenziata, attivato da quasi tre mesi. Per il sindaco di Roccalumera, Gaetano Argiroffi, “il sistema raccolta differenziata è quasi perfetto, abbiamo superato la prima fase di verifica e la cittadinanza ha risposto bene, tanto che in tre mesi sono stati raggiunti livelli eccezionali”. Ma per il primo cittadino di Roccalumera il servizio deve migliorare: “ci sono delle famiglie che non hanno ancora ritirato i contenitori, pensando così facendo di non pagare le tasse, ma l’ufficio competente sta passando in rassegna casa per casa, per vedere chi ha ritirato il mastello e chi no. Vedremo”. Sul riconoscimento  all’ Aro “Valle del Dinarini” relativo all’alta percentuale raggiunta nella raccolta differenziata, abbiamo intervistato anche il sindaco di Furci Siculo, Matteo Francilia: “Questo risultato dimostra che la cittadinanza ha risposto bene al servizio raccolta rifiuti porta a porta. Un grazie all’impegno dei cittadini e dei dipendenti comunali, perché se siamo riusciti ad ottenere questo risultato lo si deve alla piena collaborazione di tutti noi. Ripeto, risultato straordinario”. Entrambi i Comuni hanno avviato questo servizio pure sulle spiaggia, installando delle isole ecologiche; inoltre in alcuni angoli periferici dei due paesi sono stati posizionati dei contenitori per consentire il conferimento a quanti hanno determinate esigenze. Per la differenziata i due Comuni pagheranno alla ditta Lts Ambiente 5.927.650 euro, spalmati in sette anni.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice DL4 qui sotto: