Savoca, restaurati quattro dipinti della chiesa San Michele. Un successo del Comitato di Save the Soul of Savoca | FOTO

Savoca, restaurati quattro dipinti della chiesa San Michele. Un successo del Comitato di Save the Soul of Savoca | FOTO

Savoca, restaurati quattro dipinti della chiesa San Michele. Un successo del Comitato di Save the Soul of Savoca | FOTO

Si è svolta ieri sera a Savoca alle 19.30 l'evento, organizzato dal Comitato di Save the Soul of Savoca, per festeggiare il restauro dei primi quattro dipinti del ciclo pittorico della chiesa di San Michele. La chiesa, dal 2015, è oggetto di una campagna di crowdfunding che ha come obiettivo il restauro dei dipinti murali e degli stucchi che ne decorano l'interno. La campagna è stata avviata il 6 agosto del 2015 e, a distanza di 3 anni e due giorni, ha visto il raggiungimento del suo primo importante traguardo che è stato celebrato con un evento presenziato, oltre al Parroco don Agostino Giacalone, anche il sindaco Nino Bartolotta, l'Assessore alla Cultura Enico Salemi Scarcella, il dottore Diego Cavallaro e le due ragazze che in prima persona si sono impegnate nell'iniziativa, Marta Rigano e Stefania Pasquale.

L'evento ha costituito un'occasione per fare un resoconto dei tre anni di attività del Comitato Save the Soul of Savoca e per discutere, grazie al dottore Cavallaro e all'Assessore Salemi, dell'iconografia dei dipinti settecenteschi e della fattura e della tecnica degli stucchi di una delle chiese più belle del borgo medievale.

Come hanno spiegato le ragazze coinvolte, avere riportato i dipinti in chiesa rappresenta per loro un orgoglio ed è il coronamento di tanti sforzi e sacrifici profusi per il raggiungimento di un obiettivo che all'inizio sembrava irraggiungibile.

Il crowdfunding è un'attività praticata con successo in tutta Italia da molti anni e che si sta sempre più affermando come sostitutiva del finanziamento pubblico statale. La campagna Save the Soul of Savoca è la prima in Sicilia finalizzata al restauro di beni del patrimonio culturale e rappresenta un esempio da seguire per tutti coloro che credono in un progetto e che si vogliono svincolare dalla mentalità paternalistica e assistenzialista.

Grazie a questa campagna partita "dal basso" e soprattutto alle moltissime donazioni ricevute, la somma ad oggi è di 18,800.00 €, e a tutti coloro che hanno creduto nel progetto, da ieri nella chiesa di san Michele è possibile ammirare i dipinti della parete nord ovest finalmente restaurati. Il restauro è avvenuto ad opera di una nota ditta di restauratori messinesi che, viste le pessime condizioni in cui si trovavano i dipinti, sono stati costretti a asportare i dipinti dalla parete muraria e a metterli in sicurezza su un supporto appositamente predisposto fino al loro riposizionamento che avrà luogo il prossimo autunno.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice E8Y qui sotto: