Roccalumera, incivili trasformano una stradina in discarica (vicino la via Vespucci). Interviene il Comune. I vigili controllano la zona

Roccalumera, incivili trasformano una stradina in discarica (vicino la via Vespucci). Interviene il Comune. I vigili controllano la zona

Roccalumera, incivili trasformano una stradina in discarica (vicino la via Vespucci). Interviene il Comune. I vigili controllano la zona

ROCCALUMERA - Si cercano gli incivili che hanno creato una mini discarica alla periferia del paese, proprio nel tratto di strada che da un lato costeggia la bretella sul torrente Pagliara e che dall’altro lato conduce lungo la provinciale per Mandanici. A Roccalumera da circa un mese ha preso il via la raccolta differenziata, con il servizio porta a porta. Sono stati tolti tutti i cassonetti e la cittadinanza sta rispondendo bene.

Ma decine e decine sacchetti pieni di rifiuti continuano ad essere scaricati in questo tratto di strada, divenuto un angolo degradato del paese. L’amministrazione comunale sta cercando di correre ai ripari, con continue ronde dei vigili urbani, pronti a colpire appena un incivile butta i sacchetti sul marciapiede. Però stando ai primi accertamenti si sarebbe risalito agli autori di questi incresciosi atti. Si tratterebbe dei tanti vacanzieri (possibilmente catanesi) che uscendo dal casello autostradale di Roccalumera, si fanno il bagno nel dirimpettaio azzurro mare, poi consumano un fugace pasto e prima di fare ritorno arrotolano i rifiuti dentro un sacchetto di plastica, che poi buttano per terra. Oppure, in tutta la zona di via Vespucci e della adiacente stradina che porta sul lungomare, ma anche nelle Case Rotonda, hanno appartamenti diverse famiglie catanesi, che si fanno vedere solo nel periodo estivo per trascorrere le vacanze a mare o addirittura vengono il sabato per andare via la domenica. Certamente non tutti avranno ritirato i contenitori per la raccolta differenziata, per cui potrebbero fare uso di sacchetti plastica, ritirati ai supermercati, dove vengono raccolti i rifiuti per poi buttarli sul marciapiede ai margini di via Amerigo Vespucci. Con questo caldo e senza cassonetti, tutto intorno un fetore insopportabile aggredisce i passanti, con pericolo igienico sanitario per gli abitanti della zona. “Ora, finchè esistono questi incivili – ha dichiarato un consigliere comunale - è impossibile tenere il paese pulito”. Adesso la parola passa ai vigili urbani, per scoprire quanti giornalmente buttano i rifiuti per strada, oppure converrebbe installare nella zona delle telecamere a circuito chiuso per individuare gli automobilisti che di corsa scaraventano i sacchetti sui marciapiedi per poi scappare via. Ma non si può più indugiare, non si può più temporeggiare, bisogna intervenire subito e con fermezza.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice W8P qui sotto: