Cateno De Luca prosciolto dall'accusa di associazione a delinquere ma rinviato a giudizio per evasione fiscale (Fenapi)

Cateno De Luca prosciolto dall'accusa di associazione a delinquere ma rinviato a giudizio per evasione fiscale (Fenapi)

Cateno De Luca prosciolto dall'accusa di associazione a delinquere ma rinviato a giudizio per evasione fiscale (Fenapi)

S.Teresa di Riva – Cateno De Luca ex primo cittadino di S.Teresa di Riva, ed ora sindaco di Messina è stato prosciolto dall’accusa di associazione a delinquere, ma rinviato a giudizio per evasione fiscale, per presunte fatture false per circa 1.700.000 euro. Così ha sentenziato il giudice Simona Finocchiaro dopo l’udienza sul caso Fenapi. Insieme a De Luca anche i vertici della Fenapi sott’accusa. La prossima udienza per accertare i fatti tra un anno, a fine giugno del 2019.

(Cateno De Luca quand'era sindaco di S.Teresa)

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice X7O qui sotto: