I devoti delle frazioni di San Carlo e San Filippo in pellegrinaggio al Tindari

I devoti delle frazioni di San Carlo e San Filippo in pellegrinaggio al Tindari

I devoti delle frazioni di San Carlo e San Filippo in pellegrinaggio al Tindari

Casalvecchio – I devoti delle frazioni di San Carlo e San Filippo si preparano per il secondo anno consecutivo, al pellegrinaggio alla Madonna del Tindari, organizzato dai residenti di questi due piccoli borghi casalvetini, ubicati nell’alta valle del Savoca.

Il pellegrinaggio al Santuario della Madonna del Tindari è un’’antica tradizione delle popolazioni joniche e, soprattutto, di quelle della valle del Savoca di cui San Carlo e Sanfilippo fanno parte. Le due frazioni rurale casalvetine, da un paio d’anni, hanno deciso di organizzare da sole il pellegrinaggio e, prima di mettersi in cammino, giovedì 14 giugno, riceveranno la benedizione del parroco don Carmelo Mantarro.

Il rientro è, invece, previsto per la serata di domenica 17. Un week end lungo 4 giorni che le comunità di queste due piccole contrade dedicheranno alla Madonna Nera. La partenza è fissata per giovedì, a San Carlo, alle ore 8.30. I devoti spinti dal desiderio di pregare e rendere omaggio alla Madonna del Tindari, saranno costretti a sobbarcarsi alcune decine di chilometri di cammino attraverso i Monti Peloritani, in un percorso abbastanza tortuoso ed estenuante, ma per lunghi tratti ancora incontaminato e con paesaggi mozzafiato.

Una esperienza di fede intrisa di preghiere, canti ed inni verso una Santa che dallo Jonio al Tirreno (sede della chiesa della Madonna del Tindari) continua ad essere venerata con rispetto e devozione.

Dopo le diverse tappe sui Monti Peloritani, la carovana dei pellegrini raggiungerà il Santuario di Patti,nel pomeriggio di venerdì 15 giugno, alle ore 17.30. Subito dopo, i devoti avranno modo di rifocillarsi sistemandosi nella Casa del Pellegrino. Sabato 16 giugno, i fedeli di San Carlo e San Filippo saranno raggiunti da altri devoti, in pullman, la cui partenza è stata prevista, alle ore 6.30, da “Furci Verde”. I pellegrini e i fedeli casalvetini che si sono serviti del pullman, si ritroveranno insieme, alle ore 10.00, per partecipare alla celebrazione della Messa solenne, nel Santuario dedicato alla Madonna del Tindari. Nel pomeriggio dello stesso giorno, alle ore 14.00, i pellegrini si rimetteranno nuovamente in camminino per far ritorno nelle due borgate di San Carlo e San Filippo, ripercorrendo gli angusti sentieri dei monti Peloritani, con diverse soste compresa quella notturna. Nella giornata di domenica, l’avvicinamento alla borgata di San Carlo si snoderà con delle preghiere, alle ore 15.30, nelle chiese Madonna del Carmelo (Rimiti) e, alle ore 17.00, Madonna della Lettera (Misitano). L’arrivo a San Carlo è fissato per le ore 18.00 dove sarà celebrata la Messa di ringraziamento con la relativa benedizione dei pellegrini.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice TN4 qui sotto: