Furci Siculo, raccolta differenziata. Il Comune cerca dieci ispettori ambientali per farli lavorare gratuitamente

Furci Siculo, raccolta differenziata. Il Comune cerca dieci ispettori ambientali per farli lavorare gratuitamente

Furci Siculo, raccolta differenziata. Il Comune cerca dieci ispettori ambientali per farli lavorare gratuitamente

FURCI SICULO - Presto entrerà in funzione la raccolta differenziata, ma non tutti i cittadini sono a conoscenza delle norme che disciplinano la raccolta porta a porta. Soprattutto gli anziani, una volta tolti i cassonetti dalle strade, non sapranno come agire, come comportarsi e soprattutto dove buttare i sacchetti con i rifiuti. L’amministrazione del sindaco Sebastiano Foti intuendo i disagi che si creeranno in paese sta cercando di correre ai ripari per cui ha indetto regolare selezione per la partecipazione al “corso di formazione gratuito degli aspiranti alla nomina di Ispettore Ambientale Volontario Comunale” da cui saranno poi abilitati al servizio dieci soggetti idonei.

In questo modo di eviteranno disagi in paese, perché i dieci ispettore passeranno nelle varie abitazioni per spiegare le modalità nella raccolta differenziata. E siccome il Comune ha le casse in rosso, l’amministrazione Foti ha messo subito le mani avanti, precisando che “l’attività di Ispettore Ambientale Volontario Comunale sarà svolta in modo gratuito e non darà diritto ad alcuna retribuzione”. Eppure di lavoro ne dovranno fare questi dieci ispettori comunali. In una nota, diramata dal Comune, si precisa che le domande vanno inoltrate entro il 15 aprile e che soprattutto i dieci soggetti “svolgeranno attività informative ed educative sulle modalità e sul corretto conferimento dei rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata; attueranno azioni di prevenzione nei confronti dei comportamenti irrispettosi del vivere civile, che possano arrecare danno all’ambiente e al decoro della città”. Ma la cosa più importante è che questi dieci ispettori volontari “svolgeranno funzione di vigilanza, controllo ed accertamento per le violazioni dei regolamenti comunali, in modo da concorrere alla difesa del suolo, del paesaggio e dell’ambiente”. Una cosa è certa: all’ispettore ambientale al comune di Furci Siculo non spetterà alcuna retribuzione, ma a norma dell’art. 357 del c,.p. verrà riconosciuta la figura di pubblico ufficiale. Ed è già qualcosa.

Condividi su:

1 Commenti

  • MAX
    lunedì 12 marzo 2018, ore 13:58:31

    A CUCCATIVI O FRISCU

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice EV5 qui sotto: