Pari tra Itala e Fiumedinisi. I locali, per due volte in vantaggio, vengono raggiunti dalla squadra del presidente Caminiti >Highlights Partita

Pari tra Itala e Fiumedinisi. I locali, per due volte in vantaggio, vengono raggiunti dalla squadra del presidente Caminiti >Highlights Partita

Pari tra Itala e Fiumedinisi. I locali, per due volte in vantaggio, vengono raggiunti dalla squadra del presidente Caminiti >Highlights Partita

Finisce con un due a due la sfida tra Itala e Fiumedinisi. I locali necessitavano di una vittoria, per dare un segnale importante al proseguo della stagione, trasformando un po’ una classifica che, attualmente, non rispecchia le qualità tecniche della squadra. Eppure gli italo – scalettesi erano subito passati in vantaggio, grazie al nuovo acquisto Kalifa Konatè, che finalizza una splendida azione corale, con un pregevole colpo sotto a scavalcare Cisterna.

A vantaggio ottenuto, la partita si rivela equilibrata, con poche occasioni da rete. Solo un tiro di Joseph Caminiti da fuori, viene respinto da Cisterna. Il primo tempo si conclude, così, con il vantaggio di misura per l’Itala.

Nella ripresa l’equilibrio viene spezzato dalla splendida punizione di Muzio che, dai trenta metri, carica un tiro ad effetto che si spegne sotto l’incrocio. Vige sempre l’equilibrio in campo, con gli italesi che si accendono a fiammate. Il solito Konatè si crea un’occasione da gol dal nulla, anticipando di testa il difensore ospite e riuscendo a toccare il pallone a Cisterna battuto, ma è il difensore Coledi a spazzare sulla linea. E’ un altro nuovo acquisto, Joseph Caminiti, a siglare il nuovo vantaggio, al debutto con la maglia del club del presidente Berlinghieri. Si conquista e realizza una punizione dal limite. Intelligente la battuta del centrocampista offensivo, che sceglie di calciare forte sotto la barriera, sorprendendo Cisterna. Gli ospiti cercano di reagire subito. Ci prova Lipari, ma Friddi ha un incredibile riflesso, e manda alto sopra la traversa, con la mano di richiamo. Quando la partita sembrava incanalarsi per il verso giusto, arriva il pareggio del Fiumedinisi. I ragazzi di Brigandì, su un calcio piazzato dai 40 metri, senza alcuna velleità, mettono il pallone al centro e, complice un’errata uscita da parte di Friddi, che si scontra anche con un avversario, arrivano al pari. La marcatura fortuita manda in crisi Sorrenti e compagni, che non riescono più a reagire. Anzi, rischiano grosso, perché il Fiumedinisi colpisce una traversa con un tiro da fuori, a Friddi battuto.

Alla fine il risultato è di 2 a 2 e si può dire che la conclusione del match è giusta. La partita è stata molto equilibrata. I ragazzi di Geraci hanno giocato una partita attenta, passando due volte in vantaggio, ma non riuscendo a mantenerlo. E’ pesata ancora una volta l’assenza di un portiere, vero tallone d’Achille di una squadra con tanta qualità, che non merita la posizione che occupa in classifica. Complimenti anche alla squadra del presidente Antonio Caminiti, che è formata da giovani di ottima qualità e da gente esperta, un giusto mix che dà i suoi frutti. Bravi a crederci, nonostante il doppio svantaggio.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice FK7 qui sotto: