loader
Taormina. Residenti di Via Zaccani pronti a scrivere alla Protezione Civile sul finanziamento perso

Taormina. Residenti di Via Zaccani pronti a scrivere alla Protezione Civile sul finanziamento perso

Taormina. Residenti di Via Zaccani pronti a scrivere alla Protezione Civile sul finanziamento perso

Il Comune perde il finanziamento per la frana di Via Zaccani e scatta subito la preoccupazione tra i residenti che adesso temono si sia pesantemente allontanata la prospettiva dell'attesa messa in sicurezza dell'area interessata dallo smottamento avvenuto a seguito di un nubifragio del novembre 2016.

Ad annunciare che i fondi regionali (600 mila euro) intercettati a suo tempo non sono più disponibili e che la Regione li ha revocati anche in virtù di una "scarsa attenzione in tema da parte del Comune", è stato il presidente del Collegio dei Geometri di Messina, il taorminese Lino Ardito, che da professionista aveva seguito l'iter e ha dato comunicazione degli sviluppi negativi dell'iter. Ora i residenti pensano ad una iniziativa condivisa proprio tra gli abitanti di quella zona per sollecitare nuove valutazioni sulla situazione da parte degli enti preposti.

In particolare stanno valutando l'opportunità di scrivere e inviare una nota alla Protezione Civile Regionale, con allegata documentazione fotografica e lo stato aggiornato dei luoghi, e per conoscenza al nuovo presidente della Regione, Nello Musumeci, per evidenziare la necessità di trovare una soluzione che consenta un intervento risolutivo. La frana che incombe, ad esempio, su un fabbricato di via Zaccani rende in modo eloquente l'idea su come stanno le cose in quell'area.

I residenti vorrebbero un nuovo sopralluogo della Protezione Civile affinché si vada a riconsiderare l'opportunità di recuperare in qualche modo dai capitolati di spesa del bilancio regionale la somma che occorre per il consolidamento e la messa in sicurezza. Il materiale detritico che potrebbe poi andare a finire sulla Via Garipoli rappresenta una motivazione in più per un nuovo esame della vicenda, visto che si tratta della principale arteria della viabilità di Taormina, la bretella A18 che rischierebbe di subire di riflesso dei problemi se dovesse intensificarsi con le prossime piogge il fronte di frana. Il maltempo potrebbe tornare da qui a breve e la frana di Via Zaccani è una "spada di Damocle".

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice 5GF qui sotto: