Il Volley Letojanni in trasferta a Cosenza

Il Volley Letojanni in trasferta a Cosenza

Il Volley Letojanni in trasferta a Cosenza

Contro il Volley Valley Catania l’obiettivo era solo quello di ottenere i tre punti per risollevarsi e scacciare i fantasmi della crisi. Al cospetto dell’Atria Partanna, sabato scorso, oltre al risultato, ci si aspettava anche una grande prestazione. Cosa che è prontamente arrivata e che ha portato la Savam Costruzioni Volley Letojanni (serie B, girone I) a raggiungere la quarta vittoria su sei gare in un inizio di campionato che, adesso, comincia a farsi davvero interessante.

Oltre che intenso e difficile, visto che proprio domani i ragazzi di mister Ferrara saranno di scena a Spezzano della Sila, dove ad aspettarli ci sarà un Cosenza agguerrito ed intenzionato a far bottino pieno dopo aver sconfitto, la scorsa settimana, il Raffaele Lamezia al tie-break, ed essersi imposto contro la capolista Cinquefrondi. Affermazioni che non hanno fatto altro che galvanizzare gli atleti calabri, allenati da coach Narducci, contro cui capitan Schifilliti e compagni dovranno opporsi, andando a scandagliare i loro punti deboli.

Un’operazione certamente non facile ma neanche impossibile, alla luce del fatto che il sestetto letojannese ha dimostrato, nelle sue ultime due uscite, di aver migliorato la tenuta fisica, grazie soprattutto ad un lavoro costante e parsimonioso effettuato nel corso delle quattro sedute settimanali, l’ultima delle quali si svolgerà oggi pomeriggio, dopo aver visionato i filmati delle partite giocate finora dai cosentini. Subito dopo, dunque, rifinitura e domani mattina partenza direzione Spezzano, dove la squadra si troverà davanti un avversario di alto livello, considerata la presenza sul rettangolo di gioco di due attaccanti come Mille e Borghetti, di gran lunga i punti di riferimento dell’organico calabrese. Proprio quest’ultimo giocherà quasi sicuramente con lo stesso assetto delle gare precedenti, puntando sulla sua qualità principale: ovvero la fisicità dei  martelli ricettori che, in attacco, sono davvero precisi oltre che potenti.

Dal canto loro i siciliani faranno un match di sacrificio, sopperendo quasi certamente all’assenza dell’opposto Corso, alle prese con noie muscolari, e che difficilmente recupererà per le ore 18, quando gli jonici scenderanno sul parquet silano dove ad arbitrare ci saranno  Santangelo e Spartà di Catania.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice 9VM qui sotto: