loader
Elezioni a Taormina, è già totosindaco: tanti nomi in corsa ma i programmi?

Elezioni a Taormina, è già totosindaco: tanti nomi in corsa ma i programmi?

Elezioni a Taormina, è già totosindaco: tanti nomi in corsa ma i programmi?

Dieci, dodici o quindici potenziali candidati a sindaco per le prosssime elezioni a Taormina ma sino a questo momento sembra prevalere soprattutto la corsa all'affermazione di un nome rispetto all'altro, tra candidature reali ed altre forse presunte, tra chi vuole davvero candidarsi a sindaco e chi punta forse ad un "posto al sole" in Giunta o tra i banchi del Consiglio comunale o magari un sottogoverno.

Le elezioni a Taormina si terranno a giugno (o maggio) eppure in città la volata è già iniziata e i nomi, mai come stavolta, sono tanti. Si parla della ricandidatura possibile del sindaco in carica Eligio Giardina.

Potrebbe poi candidarsi l'ex vicesindaco Mario D'Agostino ed è ipotizzabile una ricandidatura dell'ex sindaco Mauro Passalacqua. Ma si parla anche di una nomination per il vicepresidente del Consiglio comunale, Vittorio Sabato, da sempre determinante soprattutto a Trappitello, così come appare determinato a candidarsi anche l'attuale consigliere di opposizione Pinuccio Composto. E tra gli altri nomi di potenziali candidati si registrano anche quelli di Graziella Longo (figlia dello storico e stimato ex sindaco di Taormina, Eugenio Longo), Piero Benigni, ed inoltre Cesare Restuccia, Giuseppe Sterrantino, Eugenio Raneri, Francesca Gullotta ed Enzo Scibilia.

Tanti nomi, insomma, per le prossime elezioni mentre si parla, almeno sinora poco o nulla, dei programmi e le prospettive per la città, quando sono trascorsi ormai 6 mesi dal G7 e si è tornati alla piena normalità di tanti problemi irrisolti. E' anche vero che i programmi poi, spesso o quasi sempre, sono rimasti tali sulla carte e tra varie vicissitudini politiche non sono stati attuati, ma sarebbe lecito attendersi che nel confronto politico si cominci quantomeno ad accennare quali sono le intenzioni e la visione politica che ognuno intende proporre per la Taormina dei prossimi cinque anni. A partire da questioni di stretta attualità, come ad esempio, l'emergenza delle scuole.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice X8S qui sotto: