loader
Valdinisi: gli ultimi botti del calciomercato

Valdinisi: gli ultimi botti del calciomercato

E’ tempo di fare i primi bilanci in casa nisana. Sotto la supervisione dei vari Carmelo Briguglio, Salvo e Ciccio Basile, Stefano Briguglio, Tino Parisi quanto agli aspetti organizzativi e Orlando Leo per quelli meramente burocratici ha preso fisionomia quella che sarà la compagine nisana che si appresta a disputare il terzo campionato della sua breve storia, il secondo consecutivo in Prima Categoria. Appresa la collocazione nel girone “catanese” restava da puntellare la squadra in alcuni reparti e di confermare e rinfoltire la linea giovane. Ed ecco dunque Nino Tavilla, attaccante, proveniente dalla Jonica a suggellare un’importante campagna acquisti di cui ci siamo già occupati in precedenza (alias Papale, Costanzo, Lombardo e il difensore Tavilla) e che affiancherà le altre bocche da fuoco che rispondono ai nomi di Ivan Briguglio e Tindaro Pistone. E poi da segnalare l’arrivo di Erman Calafati nel suo futuro doppio ruolo di centrocampista e coordinatore del settore giovanile. Confermatissima la “vecchia guardia” formata, oltre dai già citati bomber, anche dai vari Natale Speranza, Agatino Riposo, Christian Cutroneo, Sebastian Tilenni e Nino Briguglio. Quanto alla linea verde da segnalare l’arrivo di Fiorenzo Lo Giudice (classe 2000, difensore) e Carmelo Gaeta (centrocampista) che in prima squadra affiancheranno l’attaccante Martino Parisi e i difensori Giuseppe Sterrantino e Marco Parisi, tutti e tre riscattati dalla Jonica di Santa Teresa, oltre agli aggregati Fleres, Pania e il portiere Triolo. Adesso si attende solo l’uscita del calendario degli incontri nella speranza di convogliare allo stadio quel grande pubblico capace davvero di rappresentare quell’uomo in più tante volte necessario per portare a casa lusinghieri risultati. La società presieduta da Mario Manoti ha fatto del suo meglio, i calciatori daranno il massimo, spetta quindi al pubblico ripagare cotanti sforzi e sacrifici non facendo mai mancare un accorato apporto agli atleti in bianco-rosso.                                                                                                                                                           

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice LZ2 qui sotto: