Cerca nel sito

Valdinisi – Piedimonte Etneo = 2-0


Un gol per tempo. Espulso Puglisi sul finire di gara

di Orazio Leotta -

Valdinisi – Piedimonte Etneo = 2-0
Sterrantino (Valdinisi), suo l'assist vincente per il gol del 2-0

Tabellino:

Valdinisi: Potenza, Parisi, Sterrantino, Roma, Tilenni, Riposo (84’ Repici), Cutroneo (67’ Mento), Puglisi, Pistone, Ivan Briguglio, Nino Briguglio (76’ Di Bartolo). All: Perrone

Piedimonte Etneo: Vecchio, Mazza (80’ Monforte), Di Dio, Angelo Crimi, Camarda, Ferrara, Fieschi (46’ Patané), Zappalà, Contarino, Panebianco, Andrea Crimi (74’ Guglielmino). All: Santamaria

Arbitro: Sebastiano Galioto di Siracusa

Marcatori: 8’ Pistone, 61’ Ivan Briguglio

Note: espulso per doppia ammonizione Puglisi (V)

Minuti di recupero: 1 (I), 7 (II)

Nizza di Sicilia. Con un gol per tempo il Valdinisi ha la meglio sugli etnei del Piedimonte e li agguanta così a quota 21 punti al quarto posto in classifica in compagnia anche della Robur. Partita maschia, vibrante, le due compagini hanno lottato a viso aperto e non si sono risparmiate fino al triplice fischio dell’arbitro. Il primo gol dei locali dopo solo otto minuti di gioco: corner di Cutroneo, svetta in un’area molto affollata Pistone che tocca di testa quanto basta per imprimere alla sfera una traiettoria imparabile per Vecchio. La seconda marcatura al 61’: gran lancio di Sterrantino per Ivan Briguglio che supera in velocità il suo diretto avversario e di piatto destro mette in rete. Potenza al 66’ con un doppio intervento, prima su Contarino e poi su Andrea Crimi da distanza ravvicinata, mantiene l’inviolabilità odierna della sua porta. Da segnalare anche una bella azione corale in velocità dei padroni di casa al 74’ con protagonisti Pistone, Ivan Briguglio e poi Mento, quest’ultimo fermato dall’arbitro per offside e, all’84’, un calcio di punizione di Pistone, involontariamente intercettato da Ivan Briguglio, con palla sui piedi di Mento che però manda alto sulla traversa. Espulso per doppio cartellino giallo il nisano Puglisi all’89’. I sette minuti di recupero decretati dall’arbitro nel secondo tempo si sono resi necessari a causa dell’interruzione per qualche minuto della gara subito dopo il gol del 2-0 a causa di alcune intemperanze fra tifoserie avverse. 

Commenti

Inserisci il tuo commento

I commenti prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Dati dell'utente

Copia il codice A7U qui sotto: