Cerca nel sito

Cosenza - Messina 1 - 0, peloritani beffati su rigore

di Cristian D'Amico -

Cosenza - Messina 1 - 0, peloritani beffati su rigore
Nardini, neo acquisto giallorosso (foto acrmessina.it)

Sconfitta arrivata nel finale per i ragazzi di mister Lucarelli, 1-0 beffardo che condanna uno sfortunato Messina alla penultima posizione in classifica, ad un solo punto dal Catanzaro (attualmente ultimo). Diversi cambi rispetto alla scorsa partita, partendo dal modulo, infatti il Messina è ritornato al solito 4-3-3 con Palumbo al posto di Ionut, Nardini (neo acquisto giallorosso) e Foresta al posto di Mancini e Grifoni, e con il ritorno dal primo minuto di Ferri al posto di Marseglia. Buona prova di Nardini, neo acquisto con un passato pieno di sali e scendi dalla serie A alla serie B. Il gol del Cosenza arriva nel momento migliore degli ospiti, tagliando le gambe al Messina che non ha saputo reagire, complice il poco tempo a disposizione. Sicuramente c'è da lavorare per i peloritani che,  in questo momento e con questa rosa, non possono competere per le "zone alte" della classifica. Nel prossimo match i messinesi affronteranno, al "Franco Scoglio", la Vibonese (20:45) per uno scontro importantissimo in chiave classifica.

PRIMO TEMPO

Poco emozionante la prima frazione di gara, all' 8' brivido per il Messina, calcio d'angolo per il Cosenza e stacco di Stanbelli, che trova un grandissimo intervento di Berardi, che devia in calcio d'angolo. Al 15' buona occasione per il Messina, Musacci in mezzo per Nardini che non ci arriva. Al 20' ancora Messina in attacco, ancora Musacci verticalmente per Ferri che, di prima, gira al centro ma non trova nessuno dei suoi compagni. Quattro minuti più tardi Milinkovic salta un uomo sulla fascia destra ed entra in area dove serve Foresta che, di sinistro, spara tropo alto. Al 32' Pozzebon perde palla e Banclet, dai 40 metri, cerca di sorprendere Berardi, senza riuscirci. Pochi minuti dopo solita azione di Milinkovic sulla fascia destra che mette in mezzo, ma non trova nessuno. 45' senza nessun minuto di recupero l'arbitro manda le due formazioni negli spogliatoi, Cosenza-Messina 0-0

SECONDO TEMPO

Secondo tempo che inizia sulla falsa riga del primo, al 54' tiro dalla trequarti di Caccetta, Berardi blocca facilmente, sul contropiede seguente Pozzebon riceve palla dentro l'area, ma impiega troppo tempo per calciare e spreca tutto. Al 59' tiro dalla distanza di Pozzebon che sfiora l'incrocio del pali. Pochi minuti dopo, errore di impostazione del Messina e Banclet, dal limite dell'area, spara alto, buona occasione per il Cosenza. 70' lancio per Statella che entra in area e viene fermato da prontamente da Angelo Rea. Tre minuti dopo Pozzebon, dal limite, mette a sedere il suo diretto marcatore ma calcia sopra la traversa. 77' azione di Milinkovic che semina i suoi avversari in area e cerca la rete da posizione defilata, palla respinta con i piedi dall'estremo difensore Perina. 84' calcio di rigore a favore del Cosenza, fallo molto discutibile di Pozzebon, sul dischetto si presenta Statella, Berardi indovina il lato ma non riesce a parare Cosenza in vantaggio. Nessuna emozione per il resto della partita e dopo quattro minuti concessi dal Sig. Meleleo di Casarano termina la partita, risultato finale 1-0

Il tabellino

Marcatori: Statella.

COSENZA (4-3-3) Perina; Blondett, corsi, Tedeschi, D’Anna; Capece, Caccetta, Criaco (dal 46’ Filippini); Mungo (dal 61’ Ranieri), Statella ,Baclet (dal 75’ Gambino). A disp: Quintiero, Saracco, Cavallaro, Meroni, Appiah, Bilotta, Collocolo, Madrigali, Scalise. All. Roselli

MESSINA (4-3-3) Berardi; Palumbo, Rea, Bruno, De Vito; Nardini (dal 72’ Mancini), Musacci (dal 87’ Saitta), Foresta; Milinkovic, Pozzebon, Ferri (dal 78’ Madonia). A disp: Russo, Benfatta, Mileto, Bramati, Ricozzi, Akrapovic, Rafati, Marseglia, Gaetano). All. Lucarelli

ARBITRO: Meleleo di Casarano Assistenti: Salvatore Marco Dibenedetto sez. di Barletta e Fabio Pappagallo sez. di Molfetta. Ammoniti: Milinkovic, Musacci, Mancini, Rea. Espulsi: Nessuno Recupero: 0′ pt, 4′ st Calci d'angolo: 6-1 per il Cosenza. Spettatori:2059 (69 tifosi Messinesi)

Commenti

1 Commenti
Fabrizio Mantarro - domenica 11 dicembre 2016, ore 14:36:49

Il Messina ai messinesi..fin quando non ci sarà qualcuno che porterà il cuore oltre gli ostacoli, non ne verremo fuori. Forza giallorossi!

Articoli dettagliati e ben fatti, complimenti a questo D'amico.

Inserisci il tuo commento

I commenti prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Dati dell'utente

Copia il codice 2OM qui sotto: