Cerca nel sito

Arci Grazia - Fasport Itala 1 - 2, Tavilla e Aloisi stendono e scavalcano la capolista. La squadra di mister Geraci riconquista la vetta.

di Cristian Fleres -

Arci Grazia - Fasport Itala 1 - 2, Tavilla e Aloisi stendono e scavalcano la capolista. La squadra di mister Geraci riconquista la vetta.

Grande risposta del Fasport Itala, che riscatta la sconfitta contro l’Sc Sicilia, andando a vincere, in quel di Milazzo, contro la capolista Arci Grazia. Stante la prolungata assenza di Sorrenti, mister Geraci opta ancora per Giuseppe Tavilla centravanti (mossa che aveva portato i suoi frutti già nella scorsa giornata) ad affiancare Piero Aloisi, con alle spalle Amine Zouhir a costruire gioco. I padroni di casa dell’Arci Grazia dimostrano subito di giocare con gli artigli, pressando su ogni pallone e cercando di distruggere il gioco avversario. Vanno anche vicini al vantaggio su una punizione, ma Friddi compie un bell’intervento e lascia i suoi sullo zero a zero. Passano pochi minuti e la compagine italo-scalettese passa in vantaggio. La palla di Zouhir, mancata da Foti, viene raccolta in mezzo all’area da Giuseppe Tavilla, che è lesto a depositarla in rete. Vantaggio Fasport e mossa indovinata da Geraci, con Tavilla in versione bomber. Primo tempo che si chiude, quindi, con il risultato di uno a zero.

Nella ripresa l’Arci Grazia tenta di pareggiare, ma Friddi si oppone sempre bene, grande la sua prestazione. Il Fasport, invece, trova il raddoppio su schema da fermo: Freni lancia per Zouhir che, di testa, appoggia ad Aloisi, che non può mancare il tap in vincente. Due a zero e prima marcatura stagionale per l’attaccante italese. L’Arci Grazia trova il tempo di accorciare le distanze, su rigore, ma non basta. Bella vittoria per il Fasport Itala. I ragazzi di mister Geraci e del Presidente Foti hanno dimostrato di aver saputo reagire alla sconfitta della scorsa settimana, lottando su ogni pallone, contro un avversario tosto. Ma la voglia di vincere per la squadra italo-scalettese ha fatto la differenza. Battuta e scavalcata la capolista. Adesso in testa c’è un terzetto di squadre: Fasport Itala, Real Zancle e Stromboli Scirocco. Il Fasport ha già battuto quest’ultimi e, nella prossima giornata affronterà, tra le mura amiche, proprio la Real Zancle ed avrebbe l’opportunità di staccarla in classifica. Fin’ora Zouhir e compagni hanno sempre vinto in casa e sono consapevoli di avere una grossa possibilità settimana prossima. Ottima la gestione della partita e della settimana da parte di mister Geraci, che ha lavorato sulla testa dei ragazzi, dopo la sconfitta con l’Sc Sicilia, dando loro autostima e coraggio, la carica si è vista in campo. Tutti hanno lottato su ogni pallone come se fosse l’ultimo. Ottima anche la mossa di riproporre Tavilla centravanti, che ha ripagato il proprio tecnico con il goal dell’uno a zero. L’Arci Grazia, di mister Italiano, non ha nulla da rimproverare alla propria squadra. I ragazzi hanno giocato bene, ma hanno trovato di fronte un Fasport in versione super e, nelle poche occasione concesse, Leo Friddi si è fatto trovare pronto, rispedendo ogni offensiva al mittente (nulla ha potuto solo sul rigore).

Commenti

2 Commenti
Cristian Fleres - lunedì 12 dicembre 2016, ore 11:49:04

Un po' di onestà intellettuale non guasterebbe. Acqua da tutte le parti? Il Fasport è l'unica squadra a non aver ancora subito reti in casa ed ha la seconda miglior difesa del torneo. Se questo è fare acqua da tutte le parti, quando nel girone ci sono squadre che hanno già subito più di 20 reti....

Salvo Calì - lunedì 12 dicembre 2016, ore 08:59:44

Questa non me l'aspettavo...l'Arci Grazia in casa non doveva perdere...sono stati polli

voglio vedere la real zancle..ha l'opportunità di batterli...stanno facendo acqua da tutte le parti

Inserisci il tuo commento

I commenti prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Dati dell'utente

Copia il codice 9SL qui sotto: