È di Roberto Saccà il corpo rinvenuto ieri nel mare di Taormina

È di Roberto Saccà il corpo rinvenuto ieri nel mare di Taormina

È di Roberto Saccà il corpo rinvenuto ieri nel mare di Taormina

È di Roberto Saccà il cadavere ritrovato nel mare accanto l'Isola Bella. Purtroppo del commerciante messinese da venerdì 25 novembre non si avevano più notizie. L'uomo mentre si trovava in contrada Silemi con il suo scooter è stato colto dal maltempo e non è riuscito a mettersi in salvo.

Le ricerche dell'uomo sono state assidue. I carabinieri di Taormina del capitano Arcangelo Maiello, i vigili del fuoco, la capitaneria di porto di Giardini del comandante Roberto Arizzi sotto la guida della centrale operativa di Catania e le unità cinofile hanno battuto ogni angolo per trovare il 74enne di Letojanni.

Il suo scooter è stato rinveuto adagiato sulla sponda sinistra del torrente. Sabato mattina invece è stato ritrovato anche il suo casco, che con molta probabilità era adagiato sul manubrio, trascinato dal torrente fino al bagnasciuga. Mentre pomeriggio, sempre di sabato, è stata recuperata verosimilmente una sua scarpa.

Gli uomini dell'arma di Taormina, insieme alla Locamare di Giardini hanno recuperato il corpo a largo della spiaggia taorminese. Portato nel porto di Giardini Naxos, è stato trasportato al policlinico di Messina dove c'è stato il triste rito di riconoscimento. Lascia moglie e cinque figli.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice QH7 qui sotto: