loader
Alì Terme: dalla Regione Siciliana solo 321 euro annui per venire incontro agli affittuari più disagiati

Alì Terme: dalla Regione Siciliana solo 321 euro annui per venire incontro agli affittuari più disagiati

Alì Terme: dalla Regione Siciliana solo 321 euro annui per venire incontro agli affittuari più disagiati

Fino a qualche anno fa l’Assessorato alla Famiglia della Regione Siciliana stanziava, a famiglia, circa il corrispettivo di 4 mensilità a favore degli affittuari con reddito basso (da dichiarazione Isee, non oltre 18.000 euro circa l’anno per nucleo familiare); poi, negli anni, il corrispettivo di circa tre mesi, poi anche due, fino ad arrivare alla ridicola somma di 321 euro complessivi per quanto riguarda il Comune di Alì Terme . In media, più o meno secondo i redditi, circa 17 euro all’anno per ognuna delle 19 famiglie affittuarie che versano in condizioni di disagio e che ne han fatto domanda.  Il sindaco Marino, a mo’ di provocazione, aveva cercato di sollecitare l’attenzione degli altri primi cittadini della riviera ionica, per fare fronte unitario ad esempio restituendo l’elemosina al mittente in segno di protesta, per costringerli a meglio rideterminare l’ammontare degli aiuti economici. Ma il timore di perdere anche quel minimo ottenuto, ha forse distolto gli altri sindaci da ogni forma di protesta e con ogni probabilità già a partire dalla prossima settimana si procederà con i bonifici delle somme in questione che come abbiamo sopra riportato, per quanto riguarda il centro termale aliese, corrispondono, in media  a circa 17 euro a famiglia.  

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice O0K qui sotto: