Il durc viaggia solo via pec. Sparisce il cartaceo

Il durc viaggia solo via pec. Sparisce il cartaceo

Il durc viaggia solo via pec. Sparisce il cartaceo

Il Durc viaggia per Pec. La nuova disposizone è in vigore da ieri 2 settembre 2013. I vantaggi sono, tra gli altri, quelli legati alla riduzione dei tempi di consegna, alla riduzione dei costi per gli enti gestori e alla diminuzione dei rischi di falsificazione.

L’inoltro della richiesta di Durc sarà consentito solo se il sistema dello sportello unico previdenziale rileva l’avvenuta registrazione, nell’apposito campo, dell’indirizzo Pec della stazione appaltante/amministrazione procedente, delle SOA e delle imprese. Si ricorda che il Durc (Documento Unico di Regolarità Contributiva) è un certificato unico che attesta la regolarità di un’impresa nei pagamenti e negli adempimenti previdenziali, assistenziali e assicurativi nonché in tutti gli altri obblighi previsti dalla normativa vigente nei confronti di INPS, INAIL e Casse Edili, verificati sulla base della rispettiva normativa di riferimento. A prevedere il rilascio solo on line è stato il recente decreto “del fare”, il D.L. n. 69 del 2013 che prevede l’obbligo di inserire nelle richieste di rilascio del DURC proprio l’indirizzo PEC a cui recapitare il documento unico di regolarità contributiva

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice 6NG qui sotto: