Dal 1° giugno il DVR è obbligatorio per tutti coloro che hanno anche un solo dipendente

Dal 1° giugno il DVR è obbligatorio per tutti coloro che hanno anche un solo dipendente

Dal 1° giugno il DVR è obbligatorio per tutti coloro che hanno anche un solo dipendente

Dal 1° Giugno 2013 tutte le Attività che impiegano almeno un lavoratore oltre al titolare sono tenute a redigere il DVR. Pertanto sono obbliga­te tutte le azien­de, studi professionali, esercizi com­merciali, agenzie, ecc., an­che se ci sono solo stagisti o apprendisti oltre al tito­lare. Di seguito si riportano le domande frequenti in merito a tale adempimento.

Chi è esonerato a redigere il DVR?

Sono esonerati a redigere il DVR:

Liberi professionisti senza dipendenti

Ditte individuali senza dipendenti

Imprese familiari senza dipendenti

Società con un unico socio lavorato­re e senza dipendenti, ad eccezione delle ss ed snc che sono sempre tenute a redigere il DVR.

Ho un autocertificazione, va bene lo stesso?

L'autocertificazione vale fino al 31 maggio 2013, ma dal 1° giugno 2013 non avrà più alcun valore, pertanto bisogna redigere un DVR senza aspettare la scadenza.

Cosa accade se non viene redatto il DVR?

Per la mancata valutazione dei ri­schi, il datore di lavoro e' punito conl'arre­sto da quattro a otto mesi o con l'am­menda da 5.000 a 15.000 .

Per l'omessa elaborazione del DVR secondo le modalità di cui all'articolo 29, il datore di lavoro e' punito con l'ammenda da 3.000 a 9.000 euro.

La mancata elaborazione del DVR co­stituisce una violazione grave e, l'ac­certamento della reiterazione può comportare la sospensione del­l'attività imprenditoriale.

Chi è tenuto a controllare il DVR?

Il DVR viene richiesto dagli enti preposti indipendentemente dal tipo di ispezio­ne, quindi può essere richiesto dall'ASL, INPS, Polizia Municipale, INAIL, Agenzia delle Entrate, Guardia di Finanza, ecc.

Quanto dura il DVR?

Il DVR, una volta redatto, non ha sca­denza e non necessita di modifiche o aggiornamenti tranne che in determinati casi specifici.

Condividi su:

3 Commenti

  • Marcella
    martedì 25 febbraio 2014, ore 23:19:07

    L'obbligo di redazione del dvr e quindi tutti i doveri legati al datore di lavoro valgono anche per lo studio associato fra professionisti senza dipendenti?

  • Massimo Delle Cese
    mercoledì 27 novembre 2013, ore 17:19:10

    Un'Associazione culturale senza dipendenti è obbligata a redigere il DVR?

  • Carpo Mario
    venerdì 17 maggio 2013, ore 09:19:55

    Una frase di una canzone diceva i delinquenti di oggi saranno i dirigenti di domani.......infatti gli ex delinquenti trattano gli imprenditori da delinquenti con adempimenti vessatori, inutili e demagogici. Mario Carpo. Oggi un datore di lavoro (chiudono anche per questo) è paragonato ad un omicida.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice LN0 qui sotto: